CONDIVIDI
Indietro

Rabbit Island, in Giappone c’è l’isola dei conigli

18 febbraio 2014

ROMA – In principio ne erano due. Poi un esercito.
Se si va in visita a Rabbit Island c’è una regola da ricordare: attenti quando date da mangiare ad un coniglio.
Altrimenti potreste fare la fine di questa ragazza, che dopo aver offerto un po’ di cibo a un paio di simpatici roditori, è stata inseguita da un centinaio di conigli.
Il video è stato postato su Reddit, dove è riuscito a strappare un sorriso agli utenti.
Conosciuta come Rabbit Island, Okunoshima è famosa in tutto il mondo.
La sua caratteristica è la presenza di una sovraffollata popolazione di conigli, da cui prende il soprannome.

conigli rabbit island video

L’isola è stata utilizzata come base segreta per i test del gas letale dell’esercito imperiale giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale .
Dal 1929 al 1945, più di 6.000 tonnellate di gas tossico sono state prodotte sull’isola remota e il programma era avvolto nella segretezza.
Per 16 anni, Okunoshima è stata lasciata fuori dalle mappe.

conigli rabbit island video

Resta un mistero come i primi conigli siano stati introdotti e, come vuole il detto, si sono riprodotti molto velocemente.
Alcune fonti affermano che sono stati portati sull’isola per testare gli effetti del veleno e rilasciati dai lavoratori quando la guerra finì.