CONDIVIDI
Indietro

Usa, gatto ‘violento’ attacca e tiene in ostaggio una famiglia

12 marzo 2014

ROMA – Storia di violenze feline.
Una famiglia di Portland, USA, è stata costretta a nascondersi in una camera da letto e a chiamare il 911 dopo essere stata attaccata dal gatto di casa.
Secondo quanto dichiarato dalle vittime, Lux, un himalaiano bianco e nero di 10 kg, ha graffiato il figlio della coppia in faccia, per poi perdere totalmente il controllo.
L’episodio è avvenuto la scorsa domenica.

gatto lux attacca famiglia in ostaggio

Tutto è iniziato quando il bambino Jesse di 8 mesi, ha tirato la coda al gatto.
L’ira ha pervarso il corpo dell’animale, che ha iniziato letteralmente ad attaccare la famiglia.
Il signor Porter ha raccontato di avere preso a calci sul posteriore il gatto impazzito per allontanarlo, ma Lux continuava ad avvicinarsi e seguirli.
Il comportamento del gatto era così allarmante, che la coppia è stata costretta a prendere Jesse e il loro cane, un Pomerania di nome Smokey, e a chiudersi in camera da letto.
A quel punto il padre, ha chiamato il 911.

gatto lux attacca famiglia in ostaggio

“Ho una specie di particolare emergenza ” si sente durante la chiamata.
“Siamo intrappolati nella nostra camera da letto e il gatto non ci lascia uscire dalla porta”
“Sta cercando di attaccaci. E’ molto, molto, molto, molto ostile”

gatto lux attacca famiglia in ostaggio

Nella registrazione in basso, si può sentire il gatto “posseduto” miagolare di sottofondo mentre tiene in ostaggio la famiglia.

La polizia è poi riuscita a catturare il gatto e a metterlo in una gabbietta.
Quando gli agenti sono arrivati sul posto, hanno trovato Lux appostato sul frigorifero, da dove controllava i movimenti della famiglia.

gatto

La famiglia ha deciso di dare una seconda possibilità al gatto che adesso dovrà iniziare una terapia di “psicoanalisi” per animali.