CONDIVIDI
Indietro

Piovono meteore dal cielo: arrivano le Eta Aquaridi e le Eta Liridi

6 maggio 2014

ROMA – Appuntamento con il cielo nel mese di maggio.
La Terra passa per ben due volte nei detriti lasciati da due comete diverse, regalandoci una doppietta cosmica di stelle cadenti.
La pioggia di meteore conosciuta come Eta Aquaridi ha raggiunto il picco questa mattina, nelle prime ore dell’alba, e andrà via via scemando.
Le Eta Aquaridi non sono fitte come le Perseidi (Lacrime di San Lorenzo) o le Leonidi, ma affascinano gli osservatori in quanto si ritiengono originate dalla Cometa di Halley.
Prendono il nome dalla posizione del loro radiante (il punto dal quale sembrano originarsi le meteore dello sciame), nei pressi della η Aquarii (Eta Aquarii) della costellazione del’Acquario.

eta aquaridi sciame meteore

C’è ancora tempo invece per ammirare la pioggia di meteore delle Eta Liridi, lo sciame meteorico generato dalla cometa non periodica C/1983 H1 IRAS-Araki-Alcock.
Anche queste stelle cadenti non saranno fitte come quelle di agosto, ma con qualche accorgimento è possibile non perdersi lo spettacolo.

liridi stelle cadenti

Il momento migliore per osservare le Eta Liridi è sabato 10 maggio, quando raggiungeranno il picco e la Luna non disturberà con la sua luce il loro passaggio, perchè sarà già tramontata.
Poco prima dell’alba quindi, e con un po’ di pazienza, potremo goderci le stelle cadenti di maggio.
Come per ogni evento cosmico è sempre consigliabile trovare la giusta collocazione.
Selezionare un luogo buio il più possibile lontano da luci della città.
La pioggia di meteore può essere vista ad occhio nudo e l’oscurità è il complice migliore in questo caso.
Le meteore appariranno veloci e colorate, spesso con una scia luminosa e persistente.