CONDIVIDI
Indietro

Risolto il mistero della Valle della Morte: svelata la ‘magia’ delle pietre mobili

1 settembre 2014

ROMA – La Valle della Morte è uno dei luoghi più affascinanti del pianeta.
Nella vasta terra desertica che si estende per 225 chilometri, esiste un’area che sfida la comprensione umana.
Chiamato Racetrack Playa, si tratta di un lago asciutto conosciuto in tutto il mondo per il cosiddetto fenomeno delle “pietre mobili”.
Nessuno che abbia messo gli occhi su di loro è stato in grado di decifrare il mistero di come queste rocce lentamente e invisibilmente si muovano attraverso il deserto, lasciando lunghe scie nella sabbia.
Almeno fino ad oggi.

pietre mobili valle della morte

Poiché le pietre possono rimanere immobili anche per un decennio o più, i ricercatori dello Scripps Institution of Oceanography, UC San Diego, non si aspettano di assistere al fenomeno di persona.
Per questo motivo decisero di fare un esperimento da remoto, con l’installazione di una stazione meteo ad alta risoluzione in grado di monitorare 15 rocce grazie a unità GPS con rilevatore di movimento personalizzate.
L’esperimento è iniziato nell’inverno 2011.

pietre mobili valle della morte

La svolta è avvenuta dopo 2 anni, quando nel dicembre del 2013 i ricercatori Richard Norris e Jim Norris arrivarono nell​​a Valle della Morte per scoprire che il lago era coperto da un strato di 7 cm di acqua di profondità.
Poco dopo, le rocce hanno cominciato a muoversi.

pietre mobili valle della morte

Gli scienziati ritengono che la “magia” che fa muovere le rocce sia dovuta alla perfetta combinazione di pioggia, vento, ghiaccio e sole.

In primo luogo, il lago si deve riempire di acqua, profonda abbastanza da formare uno strato di ghiaccio galleggiante durante le notti invernali ma, al contempo, non troppo profonda per fare in modo che le rocce siano esposte.

pietre mobili valle della morte

Una volta soddisfatta la prima condizione, quando le temperature notturne precipitano, il laghetto deve ghiacciare formando grandi lastre di ghiaccio abbastanza sottili per muoversi liberamente, ma di spessore sufficiente per mantenere la forza.

Nei giorni di sole, il ghiaccio inizia a sciogliersi e le lastre mobili si spaccano, trascinate dai venti leggeri attraverso il lago, spingendo così le rocce che lasciarno tracce nel fango morbido sotto la superficie.

pietre mobili valle della morte

Nonostante questa nuova spiegazione, il fascino misterioso delle pietre mobili continua ad attrarre milioni di visitatori, la maggior parte dei quali attribuisce proprietà mistiche alle rocce di Playa Racetrack, come magnetismo, alieni o campi energetici misteriosi.
Alcuni dei più superstiziosi credono che le pietre abbiano proprietà magiche.