CONDIVIDI
Indietro

Non solo Paul Walker: ecco gli attori riportati in vita con gli effetti speciali

16 aprile 2015

paul walker morto fast and furiousROMA – L’improvvisa morte di Paul Walker ha costretto la produzione di Fast and Furious 7 a cambiare i piani.
L’attore era ancora a metà riprese del settimo capitolo della saga quando scomparve a causa di un incidente d’auto nel novembre 2013.
Grazie ai maghi degli effetti speciali, tuttavia, è stato possibile far tornare in vita Paul Walker – almeno nel film – e terminare così Fast and Furious 7, apportando solo piccole modifiche sulla sceneggiatura.
Una magia che non è nuova ad Hollywood.
Non è la prima volta, infatti, che la “fabbrica dei sogni” fa rinascere un attore per portare a termine una produzione.
Ecco alcuni esempi.

1) Laurence Olivier era morto da 15 anni, quando ha recitato in “Sky Captain and the World of Tomorrow” nel 2004.
laurence-olivier-cgi
Per trovare il cattivo perfetto per “Sky Captain and the World of Tomorrow”, il regista Kerry Conran ha scelto di utilizzare uno dei più famosi attori di tutti i tempi, Laurence Olivier.
C’era solo un problema: era morto da 15 anni.
La produzione ha usato filmati di repertorio per creare l’ologramma del malvagio Dr. Totenkopf.

2) Oliver Reed torna in vita con il CGI ne “Il Gladiatore”
oliver-reed-cgi
Il team degli effetti speciali de Il Gladiatore (2000) non solo ha dovuto ricreare il Colosseo romano, ma anche la performance di Oliver Reed con il CGI, a causa della sua morte improvvisa.
‘Quando morì, abbiamo dovuto dare un senso a tutta la fine del film,’ ha raccontato il supervisore degli effetti visivi Rob Harvey.
Regista e sceneggiatori hanno collaborato per riscrivere la storia senza stravolgerne il senso.

3) Brandon Lee “ricreato” nel 1994 con “il Corvo”
brandon-lee-cgi
Forse uno dei casi più famosi di attori tornati in vita, Brandon Lee non riuscì mai a portare a termine le riprese del Corvo a causa della morte avvenuta mentre girava una scena.
La produzione è stata interrotta, ma poi riprese con CGI e Body Double per finire le scene del giovane attore.
Il film è stato poi dedicato a Lee e alla sua fidanzata, Eliza.

4) Marlon Brando è Jor-El due anni dopo la sua morte, nel film del 2006 “Superman Returns”
marlon-brando-cgi
Uno dei ruoli più famosi di Marlon Brando è stato quello del padre di Superman, Jor-El nel film del 1978 “Superman”.
Ecco perché nel 2006 il regista di ‘Superman Returns’ Bryan Singer ha scelto di rendere omaggio alla performance dell’attore facendogli riprendere il suo ruolo… anche se Brando era morto nel 2004.
Singer e l’equipe di effetti speciali hanno ricreato Brando utilizzando filmati inutilizzati dai precedenti film di Superman e il CGI per aggiungere l’attore digitalmente.

5) Audrey Hepburn, Grace Kelly, Marilyn Monroe e gli altri
audrey-hepburn-cgi
Sono tanti gli attori che hanno prestato inconsapevolmente il proprio volto per le pubblicità.
Famoso è lo spot del Galaxy chocolate del 2014, dove Audrey Hepburn torna in vita digitalmente grazie a tecniche avanzate di VFX circa 21 anni dopo la sua morte.
Grace-Kelly-Marilyn-Monroe
Grace Kelly morì nel 1982 e Marilyn Monroe morì 20 anni prima, ma questo non ha impedito a Dior di averle nel suo spot del 2011.