CONDIVIDI
Indietro

Si inietta una miscela letale di olio e alcol per avere i muscoli di Braccio di Ferro

4 maggio 2015

ROMA – L’ambizioso sogno di un 25enne stava per trascinarlo nel peggiore degli incubi.
Romario Dos Santos Alves ha utilizzato un cocktail potenzialmente letale per pompare i suoi bicipiti, iniettandosi una miscela di olio e alcol.
Alves è diventato dipendente dal Synthol, una sostanza dopante che ha lo scopo di far gonfiare i muscoli.
Ha rischiato la vita e l’amputazione di entrambe le braccia, e oggi deve affrontare gravi conseguenze sulla sua salute.
Il bodybuilder ha raccontato che i suoi muscoli gonfi terrorizzano i bambini e, nella sua città natale di Caldas Novas in Brasile, lo chiamano ‘bestia’ e ‘mostro’.

Romario-Dos-Santos-Alves-muscoli

La sua ossessione per il Synthol è nata tre anni fa, quando ha stretto amicizia in palestra con alcuni bodybuilder che ne facevano uso.
“Mi hanno introdotto a Synthol e ho avuto dei risultati entusiati, ma poi ho perso il controllo”, racconta Alves “Se si prende una volta ci sarà sicuramente una seconda volta: crea dipendenza”.

Romario-Dos-Santos-Alves-muscoli

A poco a poco, i muscoli si gonfiavano e diventavano sempre più duri, finchè non ha dovuto trovare dei metodi alternativi per iniettarsi la sostanza, arrivando ad utilizzare gli aghi per tori.
Scoperto dalla moglie e messo alle strette ha deciso di smettere, ma non senza gravi conseguenze.
I suoi bicipiti si erano gonfiati fino a raggiungere un’incredibile cirocnferenza di 63 cm, ma a costo della sua salute, sia mentale che fisica, spingendolo anche a tentare il suicidio.
Presto la miscela iniziò provocandogli dolore costante e quasi subito insufficienza renale a causa delle tossine nell’olio.

Romario-Dos-Santos-Alves-muscoli

Inizialmente, per i medici non c’era altra scelta che amputare entrambe le braccia.
Ma grazie ad una procedura, i chirurghi sono riusciti a rimuovere gli accumuli di Synthol che si erano formati nelle sue braccia.

Quello di Alves non è il primo caso di abuso di Synthol.
E’ dello scorso anno la storia di Arlindo de Souza, bodybuilder 43enne che consapevole dei rischi, continua a fare uso della miscela pur di avere i muscoli di Braccio di Ferro.
(LEGGI QUI LA STORIA)