CONDIVIDI
Indietro

Occhi rossi in piscina? La colpa non è del cloro, ma di urina e feci

1 luglio 2015

occhi-rossi-piscina-cloro-urinaROMA – Se ti diventano gli occhi rossi dopo una nuotata in piscina, non biasimare il cloro.
Il “colpevole” è l’uomo e i suoi bisogni biologici.
Il responsabile primario dell’arrossamento e dell’irritazione oculare è una reazione chimica innescata dai disinfettanti a contatto con l’urina, le feci, il sudore e la sporcizia.
Lo ha scoperto lo United States Healthy Swimming Program, un programma pubblico di monitoraggio della salute nelle attività di vasca, e confermato in un report dettagliato del Centers for Disease Control (CDC).
In realtà, è vero che il cloro genera un effetto di bruciore agli occhi, ma a scatenare la reazione irritante è un mix di sostanze combinate con il disinfettante.
Secondo un sondaggio del 2012 da parte dell’U.S. Water Quality & Health Council,il 19 per cento degli intervistati ha ammesso di urinare in piscina, mentre il 43 per cento ha detto di saltare la doccia pre-nuotata.

occhi-rossi-piscina-cloro-urina

La diarrea è il focolaio più comune legato all’acqua infetta, ed è causata da germi e virus come il Cryptosporidium, il norovirus e l’E. coli.

Contrariamente alla credenza popolare, il cloro non uccide subito i germi nelle piscine, il che significa che una singola persona con diarrea può contaminare una piscina o un parco acquatico.
I germi nelle piscine possono anche causare infezioni della pelle, delle orecchie e dei polmoni.

Il report ha anche rilevato che sostanze irritanti tendono ad essere più forti nelle piscine coperte, dove può contribuire alla cattiva qualità dell’aria.

occhi-rossi-piscina-cloro-urina

Quanti germi un nuotatore in media porta in una piscina?

In piscina, un bambino porta in media 10 grammi di feci che contengono 10 trilioni di microbi (che contengono germi che possono causare malattie).
I capelli di una persona contengono 10 milioni di microbi, le mani cinque milioni, e una sola goccia di saliva ne ha otto milioni.

Quanta acqua si può inghiottire durante una nuotata?

In 45 minuti in acqua, un adulto ingoia in media un cucchiaio di acqua, rispetto ai due e mezzo dei bambini.

Come si può evitare la diffusione di germi in piscina?

La soluzione non va ricercata nella scienza, ma nel buon senso comune.
I bagnanti dovrebbero utilizzare la piscina per nuotare, il bagno per la fare pipì e le docce per lavarsi prima di entrare in piscina.