CONDIVIDI
Indietro

NASA: ecco cosa succede alla “popò” degli astronauti

16 settembre 2015

nasa-one-year-space-missione-kellyROMA – La missione di Scott Kelly e Mikhail Kornienko di trascorrere un anno nello Spazio, è giunta questa settimana a metà dell’opera.
I due astronauti dovranno passare 342 giorni a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) – il doppio delle missioni comuni – nel programma ‘A Year in Space’, progettato per comprendere gli effetti a lungo termine del vivere nello Spazio.
Per celebrare questo primo traguardo, la NASA ha rilasciato una brillante infografica che spiega nel dettaglio cosa accade all’astronauta Scott Kelly durante la sua missione a bordo della ISS, rispondendo a tante curiosità, come ad esempio che fine fanno i bisogni corporei una volta scaricati nello Spazio.
Sulla Terra, siamo abituati a servizi igienici con il diametro tra i 30 e i 45 centimetri, ma sulla ISS gli astronauti devono fare i conti con un’apertura di circa 10 centimetri di larghezza.
Il gabinetto funziona come un aspirapolvere, utilizzando la pressione dell’aria differenziale per risucchiare i rifiuti solidi, che una volta nello Spazio bruceranno nell’atmosfera come stelle cadenti.

Secondo il grafico, Kelly produrrà un sacco di “stelle cadenti”: farà cadere circa 226 grammi di “popò” al giorno, circa 80 kg totali.

nasa-one-year-space-missione-kelly

Anche se possiamo provare invidia nel pensare che qualcuno produca “cacca stellare”, bisogna ricordarsi che Kelly deve bere la propria pipì a bordo della ISS.
Secondo la NASA berrà in tutto circa 730 litri di urina riciclata e di sudore durante il suo anno spaziale e 2 litri di fluidi corporei si sposteranno dalle gambe verso la testa durante il soggiorno di 12 mesi.

La grafica va oltre i fluidi corporei.
Ad esempio, spiega che Kelly vedrà ben 10.944 albe e tramonti durante la missione, più di quelle che vedremo noi in un anno sulla Terra (circa 684).

nasa-one-year-space-missione-kelly

Dovrà tenersi in forma, per mantenere resistenti le ossa, i muscoli e il cuore forte, praticando per tutta la durata della missione 700 ore di esercizio fisico e correndo per 1.043 km su un tapis roulant.
Nel frattempo, saranno condotti 383 esperimenti durante il soggiorno di Kelly.

nasa-one-year-space-missione-kelly

Per ottenere la stessa quantità di radiazioni a cui è esposto Kelly durante il suo anno spaziale, bisognerebbe volare da Los Angeles a New York per 5.250 volte.

Le informazioni ottenute durante il programma One Year in Space aiuteranno gli esperti ad organizzare le spedizioni umane su Marte, della durata stimata di tre anni in totale.
Una missione verso il Pianeta Rosso, infatti, necessita di un lungo periodo di tempo in ambienti con gravità ridotta, sia nello spazio che sulla superficie marziana.