CONDIVIDI
Indietro

Ottobre è il mese di Halloween: ecco 30 film horror da vedere

1 ottobre 2015

halloween horror filmROMA – Arriva ottobre, e con esso l’appuntamento annuale con la maratona di film dell’horror, un’immancabile full immersion nelle pellicole da brivido.
Cosa c’è di meglio per entrare nelle atmosfere di Halloween?
Per arrivare preparati alla notte delle streghe, vi proponiamo 30 film horror, uno per ogni notte.
Abbiamo tolto dalla lista i grandi classici, come Nightamre, Halloween, Venerdì 13, etc, etc.
Che siate soli o in compagnia, la regola è solo una: spegnete le luci e alzate il volume.
Che la paura abbia inizio!

(I FILM SONO IN ORDINE SPARSO)

– The Green Inferno
Fresco fresco di cinema, il genio folle di Eli Roth torna con una pellicola gore-splatter-trash, che omaggia il maestro italiano Ruggero Deodato, e il suo Cannibal Holocaust.
Se avete fame di sangue, questo film vi sazierà.

– Babadook
Piccola perla uscita nel 2015, l’horror incontra la dimensione della mente umana e il suo lato oscuro.
Babadook è la prova che il genere horror ha ancora nuovi orizzonti da esplorare.

– Martyrs
Un film francese da vedere assolutamente.
Due bambine diventano amiche in un ospedale, ma una di loro è tormentata da una misteriosa creatura che non le dà tregua neanche 15 anni dopo, quando irrompe in una casa e massacra una famiglia.
A quel punto accorre in suo aiuto l’amica, che ancora non sa che il vero incubo è appena cominciato.

– The Human Centipede (saga)
Disponibile solo in lingua originale, ma con sottotitoli italiani, la saga più folle mai concepita vi sconvolgerà come nessuno prima d’ora.
Dovrete avere una mente aperta e uno stomaco forte, molto forte.

– Oculus
Uscito al cinema lo scorso anno, colpisce per la trama originale, i colpi di scena e un finale che lascia una porta aperta.
Nell’oceano sconfinato di film horror, è una piccola boa sottovalutata.

– The Lazarus Effect
A molti non è piaciuto, altri lo hanno apprezzato.
The Lazzarus Effect scorre rapido sullo schermo, senza colpo ferire.
Un film tutto sommato gradevole, che tuttavia poteva essere meglio sviluppato.

untitled

– Insidious (saga)
Insidious non ha bisogno di presentazioni.
Dopo anni di carestia il buon cinema d’horror trova nutrimento con una nuova saga (al momento trilogia) ben concepita, avvincente, che lascia lo spettatore in perenne tensione.

– The exsorcism of Emily Rose
Ispirato ad una storia vera, all’inizio il film può sembrare un po’ “Law & Order”.
Un prete è accusato di aver causato la morte di una ragazza malata di mente, praticandole un esorcismo.
Così mentre il processo avanza, lo spettatore rivive la storia di Emily Rose, una ragazza tormentata dai demoni della mente… o demoni reali?
(LEGGI ANCHE: I film horror tratti da storie vere)

– Gothika
“Come puoi fidarti di qualcuno che ti crede pazza?”
Una brillante psichiatra è accusata dell’omicidio del marito.
Da medico diventerà paziente, e sarà rinchiusa nello stesso ospedale dove ha lavorato una vita.
Ma dall’altra parte del vetro scoprirà una verità agghiacciante.

– The Atticus Institute
Film horror poco conosciuto, ma da vedere.
Girata in stile docu-film, la pellicola risulta ben congeniata e decisamente interessante.
Vi sorprenderà.

– Dark Skies
Gli alieni sono ancora in grado di spaventare? Beh, in Dark Skies riescono nell’intento.

– Cabin Fever
Lo dico e lo ammetto. Sono amante del visionario talento di Eli Roth, e non poteva mancare nella lista il film che lo ha lanciato nel mondo dell’horror.
Dopo Cabin Fever, infatti, il regista sfornerà Hostel.

film-horror

– It
Evergreen per tutte le generazioni, il best seller di Stephen King diventa un film per la tv in due parti, forse il più agghiacciante di sempre.
Chi è quel clown che da millenni tormenta la cittadina di Darryl?

– Silent Hill
Sconsiglio il secondo, ma il primo capitolo di Silent Hill merita veramente.
Tratto da il calssico survival horror della saga omonima di videogame, Silent Hill è un piccolo capolavoro, apprezzato sia dai fan della serie videoludica che dagli amanti dell’horror.
Nonostante le apparenze non fatevi ingannare.
Tra le centinaia di creature che appaiono nella pellicola, qui l’unico mostro è l’essere umano.

– The descent
Non solo negli incubi.
I mostri possono essere tanto reali quanto la paura stessa.
Un gruppo di ragazze, legate da un triste passato si immergono nelle profondità di un sistema di grotte sotterranee.
Una spedizione come tante che si trasformerà nel peggiore degli incubi.

– Clown
Ancora il nome di Eli Roth, questa volta in veste di produttore.
La paura dei pagliacci acquista una nuova veste. letteralmente.
“Clown” non è un mostro come il cugino It (non quello della Famiglia Addams), ma un demone.

– Resident Evil (saga)
Tratto dall’omonimo videogioco cult, Resident Evil è sicuramente un prodotto ben riuscito sia per gli amanti della saga videoludica che per gli appassionati del genere.
Un virus letale viene liberato nei laboratori-fortezza dell’Umbrella Corporation, una società biotecnologica specializzata in ingegneria genetica e armi biologiche.
Milla Jovovich, aka Alice, in una corsa contro il tempo e contro gli “zombie”.
E’ in lavorazione il quinto e ultimo capitolo.

– Final destination (saga)
Una saga che ha originato un nuovo caso cinematografio.
Si può sconfiggere il destino?
E’ la domanda che si fanno i protagonisti dei vari capitoli dopo essere sopravvissuti a incidenti mortali grazie ad una premonizione.
Ma la morte ha un suo progetto che non permetterà a nessuno di cambiare…

– L’Esorcista
Nessuno può dimenticare la bambina Regan, la camminata da ragno per le scale e la scena del crocifisso.
Quando uscì nel 1973 L’Esorcista terrorizzò milioni di persone e ancora oggi non si fa parlare dietro.
Un film horror intramontabile.

film-horror

– La Casa (saga)
Sam Raimi è probabilmente più conosciuto per aver diretto i primi tre film della serie Spider-Man, ma i cinefili spesso puntano al suo inizio, un lavoro horror innovativo come prova del suo talento. Raimi ha collaborato con l’amico d’infanzia Bruce Campbell per creare La Casa, il film che fu destinato a diventare un classico di culto e ha dato una svolta alle loro carriere.
La Casa nasce come film a sè stante ma divenne presto una trilogia.
Da gustarsi anche il remake.

– Quella casa nel bosco
Horror, mistero e comicità si mescolano egregiamente nel film esaltato dalla critica che segna il debutto alla regia per Drew Goddard.
Chi è? Uno degli sceneggiatori di serie come Lost, Buffy e Alias.

– The Conjuring
In attesa dell’uscita del secondo capitolo, The Conjuring va visto e rivisto.
Saranno le mani dietro la macchina da presa (James Wan è regista anche di Saw e Insidious), ma la pellicola – tratta da una storia vera – non delude e porta ad una crescente tensione, minuto dopo minuto. Introducendo quella che sarà protagonista di un film tutto suo: Annabelle.

– Annabelle
Ispirata a fatti realmente accaduti (leggi qui), la storia di Annabelle introdotta in The Conjuring ha avuto un film tutto suo.
Grandi aspettative per un lavoro mediocre.
Perchè vederlo?
Se avete amato The Conjuring è un tassello fondamentale.

– The Orphanage
Se ancora non lo avete visto, avete commesso un crimine verso il cinema horror, ma fate ancora in tempo a rimediare.
“Non si deve vedere per credere, ma credere per vedere”.
Produzione spagnola di tutto rispetto, The Orphanege è stato acclamato come uno dei film che ha dato uno scossone ad un periodo sottotono (2007) del genere horror.
Originale.

– Black Sheep
La pecora nera andava per forza messa nella lista.
E’ un b-movie di puro trash, qualcosa che a guardare ci si chiede perchè sia stato concepito.
Ma se vi definite horror-cinefili, allora NON potete perderlo. Vi resterà nel cuore….

film-horror

– Ju -on (saga)
Il j-horror, o più in generale l’horror orientale, ha stabilito le regole dei film dell’orrore dell’ultimo decennio.
Qui vi consigliamo Ju-on – la versione originale, non il remake di Hollywood -, ma potete optare per tutta la corposa lista di film d’horror orientali.
(Ringu, Kairo, Dark Water, Shutter, The call, The Eye, The Park, Phone, solo per citarne alcuni).

– The Hamiltons
Un film passato in secondo piano, sottovalutato e poco sponsorizzato.
Eppure si tratta di un horror originale, con un’inversione di marcia alla fine che ve lo farà apprezzare.

– Session 9
Prima di American Horror Story Asylum un altro manicomio ha messo i brividi.
Session 9 è un cult in grado di spiazzare lo spettatore, e farlo saltare dalla sedia.
Non vedrai l’ora che finisca per uscire dall’incubo.

– 30 giorni di buio
Tratto dall’omonimo fumetto, 30 giorni di buio è un piccolo capolavoro nel suo genere.
I vampiri qui non sono belli, non sono romantici, e non hanno una storia triste alle spalle. Si muovono e agiscono secondo un unico principio: la caccia.
E l’uomo è la preda.

– The Mothman Prophecies
Non è un film d’horror, ma i brividi li fa venire eccome.
Forse è più horror di molti altri film del genere usciti negli anni.
La tensione, un senso di inquietudine vi terrà compagnia per tutto il film.
Che poi è anche tratto da una storia vera….