CONDIVIDI
Indietro

Halloween, 10 curiosità sulla notte delle streghe

29 ottobre 2015

halloweenROMA – Molte persone festeggiano Halloween semplicemente perché è divertente.
In Italia la tradizione è arrivata negli ultimi decenni, ma in America e altre parti del mondo è un appuntamento imperdibile, un festeggiamento molto sentito sia da grandi che piccini.
Quello che però ci sfugge, è la verità dietro la notte di Halloween.
Perché i bambini si vestono in costume e chiedono i dolcetti? Perché arancione e nero sono i colori in carica della festa?
Ecco 10 fatti inquietanti da sapere per festeggiare al meglio la notte delle streghe.



1) Halloween si ispira alla festività celtica di Samhain, che celebra la fine della stagione del raccolto.
La tradizione si diffuse in altre parti del mondo, quando gli irlandesi lasciarono il loro paese in seguito alla carestia delle patate.

2) La maggior parte delle persone sa che arancione e nero sono i colori tradizionali di Halloween, ma potrebbe non sapere perché.
L’arancione rappresenta la raccolta autunnale e il nero rappresenta il buio associato con la morte dell’estate.

3) “Dolcetto o scherzetto” potrebbe essere legato alla superstizione che i fantasmi in forma umana bussano alle porte per chiedere soldi o cibo.
Se questi vengono negati, lo spirito potrebbe maledire o tormentare la persona che ha rifiutato.

4) Come molte tradizioni di Halloween, jack-o’-lantern ha avuto origine in Irlanda, dove le candele venivano inserite nelle rape piuttosto che nelle zucche, per tenere lontani gli spiriti e fantasmi durante Samhain.

halloween Stingy Jack

5) Le zucche a forma di jack-o’-lantern derivano dal folklore celtico. Secondo la tradizione, un contadino ubriaco di nome Jack ingannò il diavolo, che per vendetta lo condannò a non essere accettato nè dall’inferno nè dal cielo.
Bloccato in un limbo eterno, Jack creò una lanterna con una rapa e con un pezzo di carbone per guidare la sua anima perduta.
La gente in seguito scolpì jack-o’-lanterne con volti terrificanti nella speranza di spaventare gli spiriti maligni.

6) Secondo la tradizione, il confine tra il mondo dei vivi e dei morti si rompe nella notte del 31 ottobre.
Questo permette ai morti di camminare tra i vivi, e gli esseri umani indossano maschere e costumi per non farsi riconosce dagli spiriti.

7) Streghe e manici di scopa. Le donne anziane accusate di stregoneria erano di solito povere e non potevano permettersi i cavalli per viggiare.
Per questo motivo utilizzavano un bastone da passeggio per muoversi, spesso sostituito da una scopa.

halloween

8) Un tempo si credeva che i gatti neri proteggevano i poteri delle streghe.

9) Harry Houdini (1874-1926), uno dei più famosi e misteriosi illusionisti, morì nel 1926 nella notte di Halloween per un’appendicite, causata da tre pugni allo stomaco.

10) Halloween ha diversi nomi: All Hallows ‘Eve, Notte delle Streghe, Lamswool Snap-Apple Night, Samhaim e Fine dell’estate.