CONDIVIDI
Indietro

Dieta perfetta? Un pizza Margherita al giorno, parola di chef

2 febbraio 2016
Pasquale Cozzolino

Pasquale Cozzolino

ROMA – Da junk food a regina delle prime pagine di quotidiani e settimanali. È questa la parabola, tutta ascendente, che la pizza Margherita ha compiuto, in questi giorni, negli Stati Uniti. Artefice, suo malgrado, della ‘rivalutazione’ del piatto tipico partenopeo lo chef napoletano Pasquale Cozzolino, proprietario della pizzeria Ribalta, a pochi passi da Union Square, una delle zone più in di New York.

Emigrato a New York nel 2012, Cozzolino si è trovato ad affrontare un problema di salute di non poco conto. Alto quasi due metri, per la precisione 1 metro e 97, e con un peso di 170 chilogrammi, il pizzaiolo napoletano è stato messo in guardia dal suo medico per un possibile rischio infarto. Unica scelta mettersi a dieta. Dopo innumerevoli tentativi non andati a buon fine gli è stato consigliato un regime alimentare che ‘gli dava piacere senza comportare particolari sacrifici’. Da qui l’idea vincente: una pizza Margherita, fatta alla maniera napoletana, al giorno. Il risultato? 50 kg in meno in cinque mesi.

La dieta è semplice. Pizza Margherita a pranzo, pesce e verdure la sera, un giorno ‘libero’ a settimana, dove poter mangiare tutto, e tanto sport. Cozzolino ha optato per il kickboxing da due a tre volte alla settimana. La notizia del suo dimagrimento ha fatto il giro, prima, dei media statunitensi poi del mondo. Diversi i miti sfatati, primo fra tutti quello che colpevolizza i carboidrati.

In realtà la cosa non dovrebbe meravigliare poiché la pizza Margherita napoletana ha dalla sua tutti ingredienti di primissimoPasquale Cozzolino 2 ordine e alla base della pluri riconosciuta ‘Dieta Mediterranea’: olio extravergine di oliva, pomodoro fresco, basilico fresco e un velo di mozzarella. Il segreto del suo impasto non è, invece, negli ingredienti – acqua, farina e lievito – ma nelle ore di lievitazione, tra le 24 e le 36 ore. A cottura ultimata la Margherita conta tra le 540 e le 570 calorie. La pizza, inoltre, è davvero un alimento completo in quanto contiene proteine, carboidrati, grassi nobili, vitamina C, minerali, licopeni e antiossidanti e con un’azione nella prevenzione dei tumori.

Oggi Pasquale Cozzolino pesa 124 kg e l’obiettivo che si è prefissato è quello del peso forma cioè 105 Kg. La sua particolarissima dieta ha smosso anche le ‘coscienze’ di qualche nutrizionista stelle e strisce come la famosa Amy Shapiro. “Il corpo umano – ha detto la Shapiro – assorbe meglio un impasto a lunga fermentazione e come lo yogurt aiuta a mantenere una buona flora batterica intestinale. Le persone che non hanno una flora batterica equilibrata di solito hanno problemi a perdere peso”.