CONDIVIDI
Indietro

Brancaccio, un fumetto per raccontare (e non tacere) storie di mafia quotidiana

10 febbraio 2016
brancaccio fumetto
“La mafia uccide anche senza pallottole o bombe.
Basta far finta che non ci sia.”

 

ROMA – Storie piccole, storie semplici (avrebbe detto Sciascia) collegate tra loro, ma ciascuna a proprio modo emblematica di un aspetto specifico. Brancaccio, di Giovanni Di Gregorio e Claudio Stassi, è un libro che ha segnato moltissimi lettori, e che torna in libreria, grazie alla nuova edizione BAO Publishing, in volume che comprende una storia inedita, a colori, e una nuova copertina.

La prefazione, dolorosa e necessaria, è di Rita Borsellino. Una piccola gemma del fumetto moderno, Brancaccio (che prende il titolo dal quartiere di Palermo di Padre Puglisi) è un libro che parla al cuore dei lettori e li invita a non accontentarsi delle risposte semplici e a non tacere il proprio sdegno. Brancaccio è disponibile in tutte le librerie a partire dall’11 febbraio 2016.

brancaccio fumetto cover