CONDIVIDI
Indietro

Sanremo. La sconfitta di Miele si sta rivelando amarissima

12 febbraio 2016

ROMA – Tre puntate su cinque sono andate, tra share alle stelle, una platea entusiasta e la Rai tutta che gongola perché sì il festival funziona, finalmente al terzo appuntamento non sono mancati i colpi di scena: il giallo in sala stampa che ha ribaltato il risultato della prima sfida, quella tra Miele e Francesco Gabbani, è ancora un caso il giorno dopo. Mezz’ora di gloria per la cantante siciliana e poi i primi i rumor arrivano su twitter. “I votatori in sala stampa non funzionano. Il risultato non sembra convincere i giornalisti” e ancora “Chiesta verifica dei voti, giallo in sala stampa”. Nel frattempo su Rai uno tutto scorre, gli estranei alla rete sono ignari di quel che accade nel dietro le quinte dell’Ariston. Mancano pochi minuti alle ventidue e Tv Sorrisi e Canzoni lancia il tweet: “Si è appena votato di nuovo per la sfida tra Miele e Francesco Gabbani”.

miele

Nel frattempo Noemi è la vincitrice del primo gruppo, è bella la sua interpretazione di Dedicato di Loredana Bertè. La gara continua e, finalmente, Carlo Conti annuncia al grande pubblico che la stampa sta rielaborando i calcoli della prima sfida. Solo intorno alle ventitré sapremo i nuovi risultati: Francesco Gabbani è il vincitore. La serata va, Virginia Raffaele promossa a pieni voti: la sua Donatella Versace convince, nonostante il personaggio sia un po’ sottotono rispetto ai precedenti. Ancora critiche invece per Garko, gli autori puntano sull’autoironia, ma c’è poco da fare; Madalina Ghenea è bella e allora va bene così. Emozionante la reunion dei Pooh che con Riccardo Fogli meritano la standing ovation.

Vincono il primo premio per la serata cover Gli Stadio con La Sera dei Miracoli di Lucio Dalla, nessun’altro avrebbe potuto, ma loro sì e ne è uscito un vero capolavoro. Secondo Scanu, terzo Clementino, quarta Noemi e quinto Rocco Hunt. Bellissime anche le interpretazioni di Francesca Michielin con Il Mio Canto Libero di Lucio Battisti e Arisa con Cuore di Rita Pavone; confermati gli Elio e Le Storie Tese dei veri fuori classe. Zero Assoluto male-male con la cover di Goldrake, avevano entusiasmato un’intera generazione, ma la loro rivisitazione si è rivelata una nenia mortale. Bocciati anche Fragola e Bernabei. Tutto è in fermento per stasera, c’è grande attesa per Elisa, ma il caso “Miele” continua: la cantante siciliana potrebbe tornare in gara a pieno titolo. Sono stati chiesti chiarimenti alla direzione del Festival e il Codacons ha presentato un esposto all’Agcom per valutare eventuali violazioni del regolamento. La finale si potrebbe giocare a cinque e non più a quattro come previsto. E allora non ci resta che aspettare.