CONDIVIDI
Indietro

Alla ricerca della libertà spirituale con “You Are The Cake”

13 febbraio 2016

you are the cake

ROMA – “You Are The Cake” è il disco di debutto del duo piemontese You Are The Cake, in vendita in tutti i webstore dal 15 Gennaio, distribuito dalla Tam Tam Production, giovane label che fa dell’indipendenza artistica la propria bandiera. L’EP è uscito un po’ in sordina alla fine dell’estate scorsa, ottenendo da subito ottimi consensi e recensioni da parte di diverse testate specializzate e il sito di Smemoranda l’ha inserito nei migliori dischi del 2015.

Il disco è un EP con 5 brani dallo stile power pop chitarristico e un po’ low-fi. I testi, in inglese, raccontano di visioni allucinatorie e mondi di fantasia, safe place in cui rifugiarsi ed estraniarsi da realtà opprimenti e schiavizzanti. Le parole del duo spingono l’ascoltatore a ribellarsi e a ricercare la propria libertà spirituale.

Le influenze musicali dei “You Are The Cake”, dai Cheap Trick, ai The Knack, a REM sono molto presenti nei 5 brani dell’EP, tant’è che all’interno di questo è stata inserita una cover della canzone “London” dei The Smiths – altro gruppo fonte d’ispirazione non solo a livello musicale ma anche per la ricercatezza testuale. “London” è stata riadattata dal duo secondo un gusto personale: da un sound fondamentalmente punk i You are the Cake rendono il pezzo più pop con distorsioni che mantengono comunque la sua esplosività.

Un secondo EP sarà pronto a breve, al quale ne seguiranno altri due, con cadenza trimestrale. Un progetto che prevede la pubblicazione di quattro dischi, uno diverso dall’altro, e pieni di canzoni veloci, riff chitarristici e melodie urlate.

You Are The Cake sono: Stefano Ordazzo (chitarra, basso e strumenti vari) Caterina Sandri (voce)