CONDIVIDI
Indietro

Titanic 2, pronto a salpare nel 2018? Ecco la verità

16 febbraio 2016

La verità sul Titanic 2, ovvero, il ritorno del transatlantico più famoso del mondo gonfiato dai media

titanic 2

ROMA – Da un paio di anni circolano voci sul ritorno del Titanic.
Il transatlantico più famoso – suo malgrado – della storia, potrebbe salpare di nuovo i mari con una sua replica perfetta nel 2018.
Tuttavia, la notizia gira da così tanti anni che ormai inizia a fare acqua da tutte le parti…
Ad indagare sul caso è il sito Jalopnik.com, che ha provato a fare chiarezza sul ritorno del Titanic.

Tutto iniziò nel 2013, un anno dopo il 100esimo anniversario della tragedia.
Il miliardario australiano Clive Palmer annunciò l’intenzione di riportare in vita il Titanic con la compagnia Blue Star Lines.
Il cantiere sarebbe stato a Nanjing, in Cina.
All’epoca il varo era previsto per il 2016.

Il 2016 è arrivato, ma del Titanic 2 non c’è alcuna traccia, se non qualche rendering di esterni ed interni.
Come riportano tantissimi media, la data è stata posticipata di altri due anni, al 2018.

Se non che, ci sono alcune circostanze oscure sulla costruzione del Titanic 2.
Per prima cosa, le dichiarazioni di James McDonald, direttore marketing della Blue Star Line, riportate dai media risalgono a più di un anno fa.

Inoltre, lo stesso Palmer sta affrontando diverse cause di riciclaggio di denaro.
E la sua azienda deve ai creditori circa 100 milioni di dollari.

E ancora, le immagini “esclusive” del Titanic 2 che circolano sui media, oltre ad essere dei rendering, quindi progetti realizzati al computer, risalgono al 2013…

Il cantiere a Nanjing inoltre è ancora vuoto.
Ci sono voluti tre anni per costruire l’originale Titanic, ma i progressi della tecnologia di costruzione navale dovrebbe ridurre la timeline per la costruzione della sua replica.

Nel 2013 Clive Palmer svelò nel dettaglio il progetto completo del Titanic 2.

A differenza dell’originale, la nuova nave dovrebbe essere di quattro metri più ampia per soddisfare le norme di sicurezza del 21° secolo e, ovviamente, dotarla di sufficienti scialuppe di salvataggio, insieme a sistemi di evacuazione.

Il progetto originale prevede 9 piani per ospitare 2.400 passeggeri e 900 membri dell’equipaggio, oltre ad una piscina, bagni turchi e palestre, distribuiti su una lunghezza di 270 metri, altezza di 53 metri per un peso di 40.000 tonnellate.

titanic

Il Titanic 2 potrebbe un giorno diventare una vera nave da crociera, ma di questo passo non accadrà tanto presto, nonostante quello che avete letto questa settimana.

Il Titanic originale, chiamata la “nave dei sogni”, affondò nel suo viaggio inaugurale la notte tra il 14 ed il 15 aprile 1912 dopo la collisione con un iceberg nel Nord Atlantico, uccidendo più di 1.500 persone, tra passeggeri ed equipaggio.
Avresti  il coraggio di salire a bordo della sua replica perfetta?