CONDIVIDI
Indietro

Marco D’Anna, in attesa del nuovo album ecco La Mela

16 febbraio 2016

marco dannaROMA – Marco D‘Anna, membro attivo del Be Quiet, collettivo partenopeo di cantautori, dopo Titoli di coda, un progetto discografico condiviso con Irene Scarpato e Alberto Santaniello, con questo brano, da il via al suo primo progetto discografico da solista. Il brano la Mela, finalista al Premio Lunezia 2015 e al festival di Ghedi 2015, racconta con toni delicati e freschi la malinconia di un amore finito.  L’abitudine ad a un‘assenza, che in realtà è presenza costante nella mente, nei gesti, nella vita di chi la racconta, diventa una canzone senza ombre che si lascia fischiettare con leggerezza e regala l’atmosfera di una vita che si lascia vivere senza farsi troppe domande.

Il videoclip de La Mela, firmato dalla regista napoletana Gio’ Vittorini, è realizzato con la tecnica del passo a uno, anche conosciuta anche come stop motion, con cui si impressiona un fotogramma alla volta.

Una sequenza di fotogrammi grazie alla quale, frutti come mele, mandarini, banane, e tanti altri, si muovono nello spazio come i veri protagonisti della storia. La scelta di questa tecnica, molto usata per la realizzazione degli effetti speciali cinematografici, (che è stata ormai sostituita dalla grafica computerizzata) abbraccia l’esigenza del cantautore di un ritorno all’artista artigiano, ovvero colui che con le proprie mani costruisce pezzo dopo pezzo la sua opera d’arte, che sia un video o una canzone, senza ricorrere troppo all’ausilio della tecnologia.