Più di una volta abbiamo provato a fare l'amore, ma ogni volta è stato difficile... ansie e paure ci condizionano...
02 luglio 2012
Gentilissimi esperti... Ho bisogno di un parere importante. Sono un ragazzo che affronta la sua prima esperienza sessuale con la propria ragazza e anche per lei è la stessa cosa... più di una volta abbiamo provato a fare l'amore, ma ogni volta è stato difficile... ansie e paure ci condizionano... per quanto ci si cerchi di calmare... non va... sopratutto lei prova un dolore enorme... tentativi e tentativi sono stati un buco nell'acqua... arrivano a condizionare anche me queste paure... perchè poi non voglio farle male. qualche giorno fa sono riuscito ad entrare un pò di più ma poi ci siamo dovuti fermare... dopo due giorni credendo fosse più semplice c'abbiamo riprovato... lo volevamo fare... ma ha provato ancora dolore... e poi finisce che sono pure io a non riuscirci perchè perdo l'attimo... Sta diventando un problema... Non voglio essere inerme... voglio fare qualcosa... voglio risolvere questo problema perchè non deve condizionare il nostro amore... in attesa di una celere risposta... un consiglio per entrambi... porgo i miei più cordiali saluti
Anonimo
 


Caro Anonimo,
forse in questo caso il modo migliore per risolvere il "problema" potrebbe essere affrontarlo in modo diverso da come state facendo. Riuscire a fare l'amore è diventata una specie di "missione" e questo accanimento potrebbe finire col rovinare l'intesa e l'intimità che c'è tra te e la tua ragazza.
Prima di avere un rapporto completo potrebbero servire più tentativi: la donna, se troppo agitata, irrigidisce le pareti vaginali e non si lubrifica, impedendo, così, una penetrazione più fluida e provando dolore. D'altro canto, anche l'uomo, preso dall'ansia di prestazione o dalla preoccupazione per la partner, può non avere un'erezione duratura.
Parli di "ansie e paure" che accompagnano questi momenti d'intimità. Probabilmente il dolore che prova la tua ragazza nasce proprio da queste paure, che non le permettono di rilassarsi nel modo giusto. E' necessaria, comunque, una fase di preliminari attraverso la quale si giunga a un'eccitazione tale da permettere a entrambi un'adeguata lubrificazione che facilita la penetrazione non dolorosa del pene.
Non abbiate fretta e continuate a vivere la vostra storia con l'entusiasmo di sempre. Se proprio la tensione non dovesse migliorare, vi consigliamo di consultare un ginecologo, che potrà verificare se ci fossero delle cause organiche per il dolore che prova la tua ragazza e, se così non fosse, vi darà comunque dei consigli adatti alle vostre specifiche esigenze. Se non sapete a chi rivolgervi, fateci sapere dove abitate e vi indicheremo il Consultorio della vostra zona al quale potrete rivolgervi gratuitamente e anche se siete minorenni.
Speriamo di esservi stati utili e restiamo a vostra disposizione per eventuali chiarimenti. Saluti!

  • CONDIVIDI:




COMMENTI
GLI ESPERTI DI DIREGIOVANI

CERCA NEGLI ESPERTI