La spagna "non ha più un soldo", la rivolta in piazza contro l'austerità
20 luglio 2012

MADRID - "Non c'è più un soldo", e non c'è più pazienza. La Spagna è sull'orlo del fallimento per stessa ammissione del ministro delle finanze Montoro, e la gente scende in strada per protestare. In centomila, con la notte che porta gli scontri, i cassonetti bruciati, i feriti. Almeno sette persone sono state arrestate per i disordini di questa notte e, secondo le autorità spagnole, almeno sei sono rimaste ferite. Le manifestazioni erano iniziate pacificamente ieri con migliaia di persone in piazza in diverse città, protesta capeggiata dai dipendenti pubblici.

"Nelle casse pubbliche - aveva spiegato Montoro - non ci sono più soldi per pagare i servizi".

20 luglio 2012

Le notizie del sito diregiovani.it sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia Dire» e l'indirizzo «www.diregiovani.it»

  • CONDIVIDI:




COMMENTI