Wanted - Il crimine paga
06 maggio 2011
YOU COMIX wanted_coverWesley Gibson è uno sfigato! Cresciuto dalla madre come se fosse una donnicciola, passa la sua vita su internet a cercare
“i sintomi delle malattie legate allo stress che crede di avere”.
La sua ragazza lo tradisce con il suo migliore amico facendo l’amore sul suo tavolino “Ikea comprato in supersaldo”.
Lavora come redattore presso Ipotiroidismo oggi dove viene vessato giornalmente dal suo capo (un donnone afroamericano)
e mangia “salmone in crosta di sesamo con verdure alla senape e salsa wasabi più che altro per dimostrare che è fuori dal gregge".
Ogni volta che esce dal lavoro un gruppo di ispanici lo aspetta alla fermata dell’autobus per prenderlo in giro per il suo abbigliamento.
Il padre lo ha lasciato quando aveva 18 settimane “intuendo forse di avere messo al mondo uno dei più inutili sfigati del XXI secolo”. Adesso immaginate di essere Wesley Gibson(che ha le fattezze di Eminem).
Immaginate di essere avvicinati da una donna con le fattezza di Halle Berry in Catwoman (Fox)che vi dice che tutto questo può finire perché voi siete il figlio del più grande supercriminale di tutta la storia e che erediterete i suoi superpoteri e i suoi 50 milioni di dollari.
Entrerete nella Fratellanza (un’associazione di supercriminali), che nel 1986 ha sterminato tutti i suoi avversari divenendo l’organizzazione che governa l’intero mondo e dintorni; avrete armi, addestramento, donne, successo, un lavoro gratificante “facendo buchi in uomini d’acciaio e tagliando la gola a cavalieri oscuri”, dopo esservi vendicati di tutti coloro che vi hanno recato torto
(ispanici, capi autoritarii, amici traditori, professoresse ingiuste, compagni di asilo dispettosi).
Qualunque crimine commettiate, la Fratellanza coprirà tutto, fossanche parcheggiare a Manhattan.
“A volte essere un bastardo è brutto quanto essere uno sfigato”.
Disseminato di citazioni da tutto il mondo dei fumetti, Wanted (2003 di Mark Millar – J.G. Jones –Paul Mounts - Image Comics) è una miniserie incentrata sulla scorrettezza e sulla forza iconoclasta del suo autore (Millar ha scritto anche Kick-Ass e The Losers) che si diverte a renderci simpatici i supercriminali dandogli una struttura organizzativa e un codice di condotta civile.
Molti dei personaggi sono rivisitazioni di eroi più famosi:
Succhione è un mostro in grado assorbire i poteri degli altri per 24 ore (un Rogue a tempo determinato);
Testa di Merda, composto dalle feci dei 666 uomini più cattivi della storia, può alterare la sua struttura molecolare da liquida a durissima come l’androide Visione;
Fuckwit è un clone fallato del primo supereroe della Terra (indovinate chi) “a cui devi chiedere il contrario di quello che vuoi o lui non capisce”.
Come la Fratellanza sia arrivata al potere e in che modo questo riguardi il giovane Wesley Gibson e tutti noi, viene splendidamente illustrato e raccontato in modo scorretto, violento, crudo e sarcastico (nell’accezione più fedele all'etimologia da Gìgreco, il sarcofago che ti mangia la carne) attraverso una trama e un epilogo assolutamente imprevedibili.
“Il mio solo superpotere è uccidere. Ho il dono di far smettere la gente di respirare e a volte è più spaventoso di tutti gli altri poteri messi assieme.
Vista a raggi X? Supervelocità? Anelli magici che creano guantoni da boxe(...)? La verità è che non farei mai a cambio con niente di tutto questo” 
Wesley Gibson, The Killer

Fumetti, Comics, Manga, Band Dessineè, Anime, Graphic Novel e Seriale:
consigli di lettura dalla rubrica di Diregiovani sempre in volo tra le nuvole parlanti.
Aiutate Yu e Comix nel loro viaggio tra i fumetti di tutto il mondo, scrivendo i vostri commenti,
segnalando i fumetti o i personaggi preferiti e inviando un vostro contributo/recensione ,
che verrà pubblicato nella rubrica, a
youcomix@diregiovani.it
  • CONDIVIDI:




COMMENTI