Sono andata dal ginecologo il quale mi ha fatto una eco interna...

Sono andata dal ginecologo il quale mi ha fatto una eco interna…

Buonasera,
ho bisogno di un vostro aiuto… vi spiego… da un anno prendo la pillola milvane. lunedì 22 marzo ho preso la prima pillola dopo la settimana di sospensione però a causa di una caduta ho dovuto prendere l’antinfiammatorio decloreum (l’ho preso da lunedì 22 marzo fino a giovedì 25 marzo), poi non contenta venerdì e sabato a causa di un forte raffreddore ho preso vivin c mattina e sera. al 14° giorno (cioè mercoledì 31 marzo) di ciclo ho avuto un rapporto non completo (per intenderci pochi minuti di penetrazione). il sabato successivo ho avuto i tipici sintomi dell’ovulazione (muco e seno gonfio e anche un pò di spotting che mi è durato fino a pochi giorni prima del ciclo), terrorizzata mercoledì 7 aprile sono andata dal ginecologo il quale mi ha fatto una eco interna e mi ha detto che era tutto ok e di aspettare con calma il ciclo (cosa che non ho fatto naturalmente). cmq nella settimana di sospensione mi è venuto il ciclo ma mi è durato solo 2 giorni e non sono state semplici macchie. diciamo flusso normale per un giorno e mezzo e poi macchioline (quando non prendevo la pillola il ciclo mi durava 4 giorni ma era abbondante. ora con la pillola pian piano sta diminuendo. di solito mi dura 3 giorni). la settimana dopo prima di prendere la pillola ho fatto un test che è risultato negativo. il test l’ho fatto con pochissima urina e nel pomeriggio però erano passati 19 giorni dal rapporto (presa dal panico ho fatto pipì e sono uscita a comprare il test, sono tornata subito a casa e l’ho fatto). ora dopo tutto questo vi chiedo: se mi è venuto il ciclo posso stare tranquilla? il test si può ritenere attendibile? dall’ecografia si può vedere se c’è stata ovulazione? devo rifare un altro test? nel caso la pillola non fosse stata assorbita bene la venuta del ciclo mi può tranquillizzare??? beh penso di aver fatto abbastanza domande… vi ringraziooooooo…,

Anonima


Cara Anonima,
tieni presente che l’utilizzo dei suddetti medicinali non crea problemi alla pillola; in genere si sconsiglia di utilizzare la vivin-C durante il ciclo per i suoi effetti anticoagulanti.
Quindi l’efficacia contraccettiva non è stata compromessa dai farmaci.
La visita dal ginecologo, il test e l’arrivo del ciclo dovrebbero rassicurarti del tutto!
A questo punto ci sembra inutile effettuare un altro test di gravidanza, puoi tranquillizzarti.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it