Come faccio a distinguere il sanguinamento dovuto alla pdgd dal ciclo?...

Come faccio a distinguere il sanguinamento dovuto alla pdgd dal ciclo?…

Salve sono un ragazzo di 19 anni,
una settimana fa ho avuto un rapporto a rischio con la mia ragazza (ho rotto il preservativo). Questo rapporto è avvenuto il giorno successivo alla fine delle sue mestruazioni, ovvero il primo giorno del nuovo ciclo.
Lei dopo 3 ore dal rapporto ha assunto la pillola del giorno dopo (Norlevo).
A distanza di una settimana dal rapporto e dall’assunzione del farmaco la mia ragazza ha cominciato ad avere un sanguinamento molto simile a quello mestruale, cosi ho guardato sul foglio illustrativo di Norlevo dove ho trovato scritto che il sanguinamento è normale ma che può addirittura durare fino alla mestruazione successiva. la mia domanda a questo punto è: come faccio a distinguere il sanguinamento dovuto alla pillola del giorno dopo da un sanguinamento mestruale se esso (come scritto nel foglio illustrativo) dura fino alla prossima mestruazione????
spero di essere stato abbastanza chiaro nell’esporre il problema, vi ringrazio dell’attenzione, spero mi possiate rispondere il prima possibile anche perche vorrei tranquillizare la mia ragazza oltre che me.
grazie ancora

Anonimo, 19 anni


Caro Anonimo,
cercheremo di rispondere in modo chiaro alle tue domande sperando di tranquillizzarvi.
Se avete avuto il rapporto il giorno dopo la fine delle mestruazioni, difficilmente la tua ragazza era nel suo periodo fertile, cioè durante l’ovulazione, quindi già questo riduce notevolmente il rischio. (Per completezza d’informazione tieni presente che i giorni del ciclo si iniziano a contare dal primo giorno delle mestruazioni, non da quando finiscono).
Tenete presente che l’assunzione della pillola del giorno dopo può dare sia perdite di sangue che sbalzi del ciclo, di solito le perdite sono meno abbondanti del vero e proprio ciclo mestruale, quindi se dovessero protrarsi per più giorni (perchè non accade sempre) potete regolarvi in base al flusso. Considera, inoltre, che la pillola del giorno dopo può anche dare oscillazioni del ciclo, quindi non preoccupatevi eccessivamente se dovessero esserci brevi ritardi o anticipi. Comunque il tutto dovrebbe tornare come era prima dell’assunzione della pillola del giorno dopo entro due o tre mesi. Se la tua ragazza continua ad avere perdite e alterazioni significative del ciclo, dovrebbe fare una visita ginecologica di controllo, per capirne le cause ed eventualmente cercare di regolarizzare il ciclo.
Infine, se siete comunque preoccupati dell’efficacia dell’anticoncezionale d’emergenza, potete fare un test di gravidanza già dal primo giorno in cui avrebbero dovuto ripresentarsi le mestruazioni. Comunque vi ribadiamo che, sia perchè lei ha assunto la pillola del giorno dopo nei tempi corretti, sia per il periodo del ciclo in cui si trovava la tua ragazza quando avete avuto il rapporto a rischio, potete stare abbastanza tranquilli.
Se hai altri dubbi o domande, noi siamo sempre disponibili per risponderti. Saluti!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it