Ho delle perdite che mi preoccupano molto. Potrebbe essere un effetto della pdgd…

Gentili Dottori, vi prego di aiutarmi a chiarire dei dubbi che mi assillano.
Il giorno 29 aprile mi sono venute le mestruazioni, (con una settimana di ritardo, poichè un mese prima avevo smesso di prendere la pillola). La notte (diciamo tra la mezzanotte e le 3 del mattino) tra il 4 e il 5 maggio – quindi circa il 6° giorno del ciclo – ho avuto un rapporto non protetto, con penetrazione, nel quale cmq il mio ragazzo non è venuto dentro, ma fuori. La mattina dopo (le 8 di mattina all’incirca) c’è stata un’altra penetrazione, ma “breve”, e senza eiaculazione.
Lo stesso giorno poi ho chiesto consiglio al mio medico che mi ha detto di non preoccuparmi. Io però sono rimasta in ansia, e giovedì 7 maggio mi sono fatta prescrivere dal pronto soccorso e ho assunto la pillola del giorno dopo, sullo scadere delle 72 ore.
Oggi (12 maggio) mi sono venute delle perdite marroni che mi preoccupano moltissimo. Potrebbe essere un effetto indesiderato della pillola del giorno dopo? oppure un segnale che sono incinta? Vi prego aiutatemi, sono disperata, con un senso di colpa per la mia irresponsabilità enorme, e in uno stato di ansia indescrivibile!

Anonima


Cara Anonima,
cercheremo di rispondere in modo chiaro alle tue domande sperando di tranquillizzarti.
Hai preso la pillola del giorno dopo nei tempi giusti ed inoltre eri al sesto giorno del ciclo, quindi molto probabilmente non in fase di ovulazione, quindi il rischio di una gravidanza è quasi inesistente.
Le perdite ematiche effettivamente sono piuttosto frequenti perchè la pillola del giorno dopo può causare delle oscillazioni ormonali. Tali perdite non si verificano sempre, e non sono assolutamente indice del fatto che la pillola del giorno dopo abbia fatto effetto o meno e non sono correlate a una possibile gravidanza.
Per quanto riguarda la comparsa della mestruazione successivamente all’uso della pillola del giorno dopo, essa si verifica senza grandi variazioni in anticipo o ritardo rispetto alla data prevista. Se comunque si verifica un ritardo significativo (5-7 giorni), tenuto conto della efficacia non assoluta, è consigliabile fare un test di gravidanza.
Per il futuro ti consigliamo di avere sempre rapporti protetti fin dall’inizio. Consulta la tua ginecologa per farti consigliare sull’anticoncezionale più adatto a te.
Ti salutiamo sperando di aver risposto in modo per te esauriente alle tue domande. Ricordati che puoi sempre contare su di noi per ogni altra tua richiesta.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it