E' da circa un anno che combatto con un ciclo irregolare!...

E’ da circa un anno che combatto con un ciclo irregolare!…

Cosa possono essere secondo Voi queste tracce di muco scuro?…

Salve, sono Giulia una ragazza di quasi 14 anni, approfitto della Vs disponibilità per chiedervi un consiglio:
è da circa un anno che combatto con un ciclo irregolare, l’ho avuto per l’ultima volta a Novembre scorso e poi non si è più presentato. Ho fatto due giorni di day Hospital dosando ormoni di ogni tipo, da quelli tiroidei a quelli della crescita ed in precedenza avevo fatto una mappa cromosomica e un rx del polso. Tutti i risultati non hanno portato ad una spiegazione logica del xchè il ciclo è andato via. Ad Aprile 2009 mi sono sottoposta ad un’ecografia pelvica che non ha evidenziato nulla.
E’ da qualche giorno che noto sullo slip un’alternanza di tracce di muco (color bianco) e tracce di muco (color marrone che però non rimangono sullo slip ma si evidenziano quando mi pulisco con la carta igienica)
Mamma all’inizio pensava fosse l’ovulazione e quindi ha segnato la data, poi ha pensato fosse un inizio di ciclo… ma siccome la cosa non è andata avanti cosa possono essere secondo Voi queste tracce filamentose di muco scuro?
Grazie per la Vs disponibilità e se potete attendo una risposta.

Giulia, 14 anni


Cara Giulia,
ci fa piacere che tu ci abbia scritto di nuovo.
Ti daremo una serie di informazioni che speriamo ti possano essere utili.
Le perdite vaginali sono piuttosto comuni nelle donne, soprattutto dopo la pubertà. La secrezione vaginale fisiologica, ossia normale, generalmente è piuttosto chiara, trasparente e viene spesso detta “a chiara d’uovo”; è presente in tutte le donne ed è prevalentemente costituita da muco cervicale e da una serie di altri microrganismi innocui, che non causano infezioni.
La secrezione vaginale fisiologica è prodotta in entità variabile da donna a donna, anche a seconda di razza ed etnia; è scarsa quando vi è poca stimolazione ormonale, come avviene prima della pubertà e dopo la menopausa;
è più abbondante a seguito di stimolazione sessuale o emotiva, in corrispondenza dell’ovulazione e in corso di gravidanza. Le perdite patologiche (ossia quelle che indicano la presenza di infezioni), invece, sono generalmente grigiastre, biancastre o giallastre e sono di solito associate a prurito e/o a bruciore. Nel tuo caso si è probabilmente trattato di perdite fisiologiche, magari in corrispondenza di un periodo di maggiore attività ormonale. E’ possibile che siano avvenute durante il periodo dell’ovulazione, ma prima che si verifichi il ciclo dovrebbero trascorrere circa due settimane.
Rispetto alla tua situazione più generale di irregolarità del ciclo, ti consigliamo di continuare a fare regolari controlli. Tieni presente che, nei casi di assenza protratta del ciclo, si può provare a indurlo con dei farmaci (i progestinici), ma è la tua ginecologa che deve valutare se e come farteli assumere.
Per quanto riguarda, invece, le possibili cause psicologiche dell’assenza del ciclo, ti ribadiamo che sarebbe importante che tu pensassi all’opportunità di consultare uno/una psicoterapeuta, anche solo per una consulenza, in modo da comprendere se, visto che non sono emersi problemi dai controlli medici, ci possono essere dei fattori emotivi che interferiscono anche con la regolarità delle mestruazioni. Parla con i tuoi genitori di questa possibilità e loro potranno aiutarti a trovare uno specialista con cui parlare. Se avete difficoltà, fateci sapere dove abitate e cercheremo di darvi dei contatti utili.
Facci sapere se ti servono altre indicazioni e ricordati che puoi contare su di noi per ogni tua richiesta.
Un caro saluto!