La nuova Terra? E' super, ed è lontana

La nuova Terra? E’ super, ed è lontana

Chiamiamola super Terra. Per semplicità, per simpatia. Perché sta lì a 340mila miliardi di chilometri da noi e garantisce la prosecuzione di un sogno dell’umanità: un altro pianeta abitabile, un posto alternativo che ci ricordi che forse davvero non siamo così unici nell’universo.
Magari un po’ difficoltoso da scegliere come nuova casa, ma un giorno… chissà.
In realtà si chiama HD85512b, per gli amici B. Ed è una super Terra perché trattasi di pianeta extrasolare  roccioso con una massa compresa tra 2 e 10 volte quella della Terra. Ce ne sono sedici di esopianeti che rientrano in questa descrizione, sparpagliati qua e là per il cosmo, una via di mezzo tra i giganti gassosi massivi come Urano e Nettuno e corpi celesti più simili al nostro. Questo però – dicono gli studiosi – è un po’ più Terra degli altri. Perché ha una massa 3 volte e mezza quella terrestre e orbita intorno a una stella arancione otto volte più piccola del Sole ad una distanza tale da consentire teoricamente all’acqua sulla sua superficie di non evaporare. Acqua uguale vita, almeno in alcune sue forme. Ed ecco la suggestione.
La nuova Terra, il titolo è fatto.

Nelle news: Il pianeta più prezioso dell’Universo – Quella stella c’è, ma non potrebbe – I bambini europei “chiamano” i satelliti di Galileo

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it