Non ho mai avuto un approccio col mondo della sessualità, prima di lui...

Non ho mai avuto un approccio col mondo della sessualità, prima di lui…

Buongiorno a chiunque mi stia “ascoltando”.
vorrei tanto parlare di un disagio che provo nel rapporto con il mio ragazzo. Stiamo insieme da 4 mesi, e anche se puo’ sembrar poco abbiamo una grandissima confidenza sia emotiva, che fisica. Non ho mai avuto alcun approccio col mondo della sessualità, prima di lui. è una persona molto molto seria, ha 23 anni ma si comporta sempre in funzione del mio bene, come se fosse un padre pronto sempre a essere responsabile. ed infatti, in merito ai rapporti sessuali, mi ha detto espressamente che quando accadrà dovremo essere protetti entrambi, lui col preservativo e io con la pillola, perchè non vuole assolutamente rischiare di fare errori con me. Questa è una cosa che adoro di lui, ma dall’altra parte mi spaventa. Perchè, ci tengo a precisarlo, il contesto familiare in cui vivo è abbastanza rigido, il sesso è sempre stato un tabù ed infatti non si è mai affrontato l’argomento in modo diretto con i miei. So che per la pillola ci vogliono visite dal ginecologo (che, privatamente, non possiamo permetterci ma che, con i servizi come il consultorio, la mia famiglia li considera poco efficienti data la loro funzione pubblica), so che ci vogliono analisi, spese..è complicato, e a maggior ragione io che non ho mai avuto rapporti sessuali mi sento in enorme disagio in questa situazione, non so come gestirmi e allo stesso tempo farlo in modo sereno! so che tecnicamente le soluzioni sono sempre le stesse, ma vorrei anche due parole di conforto o di sostegno, per me è un argomento molto delicato questo, do molta importanza alla sessualità.
grazie in anticipo.

Bruna, 19 anni


Cara Bruna,
hai perfettamente ragione, l’aspetto “tecnico-pratico” qui conta poco, la sessualità è un mondo complesso, che attiva tanti aspetti di sé e si muove all’interno di dinamiche particolari.
In questo spazio non ci sei solo tu, ma anche il tuo ragazzo, la tua relazione, la tua storia personale, la tua vita presente, il tuo futuro, la tua famiglia, l’ambiente in cui vivi. Per ciò, l’ingresso in questa nuova dimensione va affrontato in modo rispettoso delle singole sensibilità.
Detto ciò, affrontiamo i tuoi timori per gradi. Da una parte c’è il tuo ragazzo, molto accorto e responsabile, dall’altra ci sono i tuoi genitori, con cui si fa fatica ad affrontare argomenti più intimi.
Forse in questo momento ti senti un po’ sola e spaesata, capiamo quanto sia importante il sostegno di una persona fidata in questi casi. Ci teniamo a precisare, anche per darti un’informazione più precisa, che non è necessario utilizzare entrambi i tipi di precauzioni, si tratta di un eccesso di zelo. Il solo preservativo, se usato in modo corretto e da inizio rapporto, assicura un’altissima percentuale di protezione, i margini di “errore” sono molto bassi.
Comunque, se ciò non dovesse bastare a rassicurarti, puoi decidere di prendere la pillola e andare, senza bisogno di essere accompagnata da un genitori, al Consultorio, e ricevere le informazioni del ginecologo (che, a prescindere dalle differenze individuali, è comunque una persona qualificata), senza spese e contando sul rispetto della tua privacy. Se tutto ciò ti spaventa, fatti accompagnare da una persona di cui ti fidi (amica, sorella, zia, etc…), siamo certi che con qualcuno vicino ti sentirai più tranquilla. Se ci fai sapere dove abiti, ti daremo informazioni più specifiche sul funzionamento del Consultorio della tua zona.
Inoltre, ti consigliamo di trovare un mondo per contattare i tuoi genitori, con il tempo e la buona volontà, forse sapranno abbassare le difese e venirti incontro anche in questa fase della tua vita.
Noi restiamo sempre a tua disposizione per informazioni e supporto.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it