Questa estate ho avuto un rapporto sessuale con il mio ragazzo con il coito....

Questa estate ho avuto un rapporto sessuale con il mio ragazzo con il coito….

Buonasera dottori,
è da tanto che voglio farvi questa domanda.
IO questa estate ho avuto un rapporto sessuale con il mio ragazzo con il metodo coito interrotto… l’abbiamo fatto 3 volte, lui mi diceva che quando stava per venire si tirava subito fuori.
Quando finiva il rapporto facevo la pipi con tutta la mia forza.
Dato che il 7 sono dovuta partire, ho avuto delle perdite di sangue che duravano 3 giorni, ma poi si sono fermate. Adesso mi dovrebbero arrivare. Ho molta paura di essere incinta. Cosa dovrei fare? aspetto una vostra risposta grazie di cuore.

Giulia, 17 anni


Cara Giulia,
non ci è chiaro quando è avvenuto esattamente il rapporto a rischio, ma se le perdite che hai avuto il 7 (Settembre?) sono mestruazioni, come presumiamo, puoi stare tranquilla e aspettare serenamente l’arrivo del prossimo ciclo. Se dovesse tardare, puoi intanto fare un test di gravidanza facilmente reperibile in farmacia, per essere più tranquilla.
È importante che tu sappia che il coito interrotto non è un metodo contraccettivo vero e proprio e che è un modalità molto rischiosa, soprattutto quando nel caso di rapporti ravvicinati, perché non basta una buona pulizia del pene per eliminare residui di sperma: gli spermatozoi rimangono in vita nelle ghiandole che si trovano vicino alla base del pene e quindi possono fuoriuscire anche nelle prime fasi dei rapporti successivi.
Per questa ragione, ti sconsigliamo vivamente di utilizzare questa pratica in futuro e ti sollecitiamo a consultare il tuo ginecologo sul tipo di protezione più adatto alle tue esigenze.
Intanto, se vuoi avere delle informazioni generali, puoi visitare la nostra rubrica “SeSso è meglio”, dedicata alla sessualità, dove si parla anche di questi argomenti.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it