fotogallery

Un “mini Nilo” trovato su Titano

ROMA – La sonda Cassini ha scoperto il Nilo.
Il fiume più lungo della Terra è stato trovato anche su Titano, la luna più grande di Saturno.
Il lungo bacino liquido si estende per 400 km dalla sorgente fino gettarsi con un delta nel Mare Kraken formando una valle di ruscelli simile a quella del fiume egiziano.
Piccoli corsi sono stati precedentemente trovati su Titano, ma la dimensione di questo fiume, che si estende in tutto il nord della luna, è la più ampia.

titano-nilo

Il sistema fluviale sulla luna di Saturno, ha solleticato gli scienziati a causa della sua somiglianza con il fiume Nilo.
Il fiume stesso è probabilmente formato da idrocarburi liquidi, in base ai colori scuri dell’immagine e alla sua superficie apparentemente liscia.
Il mini-Nilo, quindi, è composto di etano e metano piuttosto che H2O.

Nel suo comunicato stampa, la NASA suggerisce che il percorso del fiume, riveli anche qualcosa sotto terra.

titano

“Anche se ci sono alcuni brevi, locali meandri, la forma relativamente rettilinea della valle del fiume suggerisce che segua la traccia di una faglia, come fanno altri fiumi che scorrono lungo il margine meridionale dello stesso mare di Titano”, ha spiegato Jani Radebaugh, della Brigham Young University e parte del team di Cassini. “Tali faglie nella roccia di Titano potrebbero non produrre una vera tettonica a placche, come sulla Terra, ma potrebbero comunque portare alla creazione di bacini e, forse, alla formazione degli stessi mari giganti”.

Nell’immagine si può veder il fiume gettarsi nel Mare Kraken, il più grande mare noto Titano, un mare che si estende per circa 400.000 chilometri quadrati, una via di mezzo tra il mar Caspio e il mar Mediterraneo.
In realtà il corso d’acqua è molto più piccolo del Nilo: l’originale terrestre infatti si estende per 6,700 km contro i 400 di quello trovato su Titano.

Titano

La missione Cassini è una collaborazione tra la NASA, l’Agenzia spaziale europea e l’Agenzia Spaziale Italiana.
Lanciata nel 1997, la sonda è arrivata nel sistema di Saturno nel 2004, e ha inviato una sonda chiamata Huygens fino alla superficie di Titano nel gennaio 2005.