Ho sognato che ero al mare, dovevo raggiungere con la mia famiglia un luogo dove era bello pescare...

Ho sognato che ero al mare, dovevo raggiungere con la mia famiglia un luogo dove era bello pescare…

Stanotte ho sognato che ero al mare, dovevo raggiungere con la mia famiglia un luogo dove era bello pescare, in un luogo roccioso.
A un certo punto un mostro nero con mani e braccia (mi dava l’idea di essere satana o qualcosa del genere) esce dall’acqua in lontananza lanciando grossi macigni come macchine. Da li il terrore; il mostro si avvicina alla spiaggia e parte il terrore generale. Ora non ricordo esattamente chi, ma buona parte della mia famiglia era coinvolta nel sogno, ricordo solo bene, peró, mio padre e mio cugino. Il mostro è ormai vicino, e mentre tento di scalare le roccie spigolose, girandomi mi ricordo ancora la sensazione di terrore e soffocamento. A un certo punto il mostro, uccidendo qua e la, uccide anche i miei familiari tranne mio padre, io mi lancio in acqua e svengo. Mi risveglieró più tardi con un gruppo di persone rimaste vive e mio padre, che comunque non appare subito; inizialmente non lo credevo vivo.
Premettendo che non ho mai sognato nulla del genere, cosa puó voler dire?,

Caro Simone,
il mostro è un elemento spesso presente nell’attività onirica, sia nell’infanzia che nell’età adulta, e il sognatore, al risveglio, di solito  rimane pervaso da una sensazione di angoscia, di terrore e di paura.
Per poter fare delle riflessioni più profonde riguardo a ciò che hai riportato, sarebbe utile avere delle informazioni sulla tua vita, sulla tua storia personale e sul periodo che stai vivendo, per poter contestualizzare gli aspetti simbolici presenti nel sogno. Ancor più, sarebbe utile usare il materiale onirico all’interno di un percorso terapeutico.
In generale, il mostro rappresenta le parti della personalità che vengono represse, perchè contrarie ai valori ed ai modi di essere dell’ambiente in cui si cresce. E’ come se ci fossero degli aspetti di te che vuoi negare e che stai tenendo nascosti, forse perché ti spaventa riconoscerli o farli conoscere al mondo esterno. Poi succede che, di notte, il mondo interiore bussa alle porte della coscienza e quegli aspetti repressi si trasformamo per comunicarti qualcosa, che va ascoltato e decifrato. Accade di frequente che il mostro inquietante da cui si fugge, si trasformi parlando di sé, e porti alla luce qualità che il sognatore apprezza, che riconosce come indispensabili nella sua vita, qualità che possono essere integrate e che possono contribuire ad un vero cambiamento.
E’ curioso che, nel tuo sogno, sopravviva solo il maschile (tu, tuo padre, tuo cugino); questo ci rimanda all’interpretazione che Sigmund Freud fa del mostro di Lochness che esce dalle acque, paragonabile a un simbolo fallico. E’ possibile che questo sogno voglia dirti qualcosa riguardo alla sessualità?
Questa è solo un’ipotesi, se ci fai sapere qualcosa di più di te, possiamo darti altri spunti riflessivi.
Un caro saluto!
,Simone, 20 anni,29-03-2013,Sogni-Il mondo interiore,mostro

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it