Sensazionale scoperta in Calabria: ritrovato il più grande mosaico ellenico

Ai lavori, coordinati dall'archeologo Francesco Cuteri, stanno partecipando studenti provenienti da università italiane e dall'ateneo di Bahìa Blanca, in Argentina. La direzione scientifica è di Maria Teresa Iannelli, della Soprintend

È stato scoperto a Monasterace Marina, nell’antica Kaulonia, il più grande mosaico ellenico della Magna Grecia. L’anno scorso furono trovati i primi riquadri. Dagli scavi di quest’anno sono emersi altri pezzi che raffigurano delfini e draghi. L’ambiente si estende su una superficie di circa 30 metri quadrati ed è stato ribattezzato "La sala dei draghi e dei delfini". La scoperta conferma che ci si trova in presenza di uno dei più grandi mosaici ellenistici di Magna Grecia. La sua cronologia oscilla tra la fine del IV ed i primi decenni del III sec. a.c. Ai lavori, coordinati dall’archeologo Francesco Cuteri, stanno partecipando studenti provenienti da università italiane e dall’ateneo di Bahìa Blanca, in Argentina. La direzione scientifica è di Maria Teresa Iannelli, della Soprintendenza per i Beni archeologici della Calabria.


Le foto presenti su www.diregiovani.it provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se è stata pubblicata un’immagine protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattarci scrivendo a [email protected] : l’immagine sarà rimossa oppure accompagnata dalla firma dell’autore.

2018-06-05T17:30:17+02:00