Moonwatch party: in arrivo la "Notte della Luna 2013"

Moonwatch party: in arrivo la “Notte della Luna 2013”



Sabato 12 ottobre 2013, in occasione della “International Observe the Moon Night (InOMN)”

INAF e UAI presentano :
LA NOTTE DELLA LUNA
Moonwatch Party in tutto il mondo per guardare insieme la Luna.

Iniziativa promossa dall’INAFIstituto Nazionale di Astrofisica – in collaborazione con l’UAIUnione Astrofili Italiani.

Istituita nel 2010, la “International Observe the Moon Night (InOMN)”, la Notte Internazionale dedicata all’Osservazione della Luna, con oltre 500 appuntamenti organizzati in tutto il mondo, si è ormai affermata come una delle maggiori iniziative collettive di promozione dell’osservazione del cielo.
Sabato 12 ottobre è la data prescelta per l’edizione 2013.
La versione italiana della InOMN è “LA NOTTE DELLA LUNA”, promossa dall’INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica – in collaborazione con l’UAI – Unione Astrofili Italiani.
Astronomi e astrofili in tutta Italia allestiranno innumerevoli postazioni osservative per offrire al pubblico l’opportunità di ammirare al telescopio il nostro satellite naturale, un’esperienze che chiunque dovrebbe vivere almeno una volta nella vita, per molti il primo passo verso la pratica dell’astronomia amatoriale e la passione per lo spettacolo della volta celeste.
Varie sedi dell’INAF, impegnate anche in attività di divulgazione scientifica, con il contributo del MIUR, progetto "Astronomia e Società”, si attiveranno per accogliere il pubblico.
L’UAI da parte sua ha invitato le associazioni di astrofili presenti sul territorio nazionale a mettere a disposizione i propri strumenti.
Numerose istituzioni ed associazioni hanno risposto all’appello aderendo alla Notte della Luna 2013.
Per avere una panoramica delle iniziative organizzate e cercare quelle più vicine a casa propria INAF e UAI hanno predisposto appositi spazi informativi su siti internet dedicati :
http://www.media.inaf.it
http://divulgazione.uai.it
http://astroiniziative.uai.it
Non mancherà il passaparola sui social networks, a partire dalla pagina
https://www.facebook.com/lanottedellaluna

La Luna si troverà nella fase di Primo Quarto, una situazione ideale per ammirare al telescopio i contrasti di luci e di ombre tra crateri e catene montuose. Munendosi di mappe della superficie lunare, disponibili anche ai links segnalati alla pagina http://divulgazione.uai.it/index.php/Moonwatch , anche i neofiti potranno facilmente riconoscere le principali formazioni geologiche: i Mari della Tranquillità, della Serenità e della Fecondità, i monti Appennini, i maggiori crateri : Plato, Ptolemaeus, Alphonsus, Arzachel e molti altri.

Le serate astronomiche saranno anche l’occasione per imparare a conoscere stelle del cielo autunnale: se le condizioni meteo saranno favorevoli si potranno osservare gli astri di costellazioni come Andromeda, Perseo, Pegaso, Cigno, Lira e molte altre. La mappa interattiva presente sul sito internazionale – http://observethemoonnight.org/ – mostra come, grazie all’impegno di INAF e UAI, l’Italia offra la maggiore concentrazione in Europa di iniziative pubbliche dedicate alla Luna. Un dato incoraggiante che mostra una volta di più l’incessante passione di professionisti e astrofili per la divulgazione della conoscenza del cielo che trova nel pubblico una risposta entusiasta.
Nella notte del 12 ottobre centinaia di migliaia di persone rivolgeranno tutti insieme lo sguardo verso la nostra Luna, solo il primo passo del cammino che , spinti dalla nostra naturale curiosità, ci porta a scrutare gli altri oggetti del profondo cielo, alla scoperta dell’Universo. [fonte]

Unione Astrofili Italiani
http://www.uai.it

contatti :
divulgazione@uai.it 



In questi giorni, così difficili per l’agenzia spaziale statunitense, che la Luna ce la regalò veramente nel 1969, quasi tutto il Mondo sta facendo rete per osservare insieme il nostro splendido satellite naturale. Tutti possono partecipare o organizzare, sabato 12 ottobre, questa serata di osservazione, basta un telescopio amatoriale o un binocolo.
L’INAF, insieme alla UAI e grazie anche al contributo del MIUR sul progetto “Astronomia e Società” finanziato con i fondi della legge 6/2000 per la Divulgazione scientifica è impegnato con diverse delle sue sedi.
Tra queste quella di Padova con l’Osservatorio Astrofisico di Asiago da dove si effettueranno osservazioni da remoto con il telescopio Schmidt di Cima Ekar.
A Bologna il Moonwatch partysi terrà  a partire dalle ore 20.30 presso la sede dell’Osservatorio Astronomico. L’Associazione Astrofili Bolognesi metterà a disposizione telescopi per l’osservazione della Luna.
Anche l’INAF di Arcetri ha organizzato due turni di osservazioni lunari con gli astronomi a partire dalle 21:00, nella splendida collina dove è sito l’Osservatorio.
A Catania INAF e UAI insieme propongono una conferenza su “La Conquista della Luna” e a seguire osservazioni con i telescopi. Mentre a Palermo l’evento a cui l’INAF partecipa è legato a Le Vie dei Tesori, la manifestazione organizzata dall’Università degli Studi di Palermo declinata sui temi dell’eresia e della multiculturalità: durante la Notte della Luna in tutto il mondo persone di tutte le etnie si concentrano per uno scopo comune, osservare il nostro satellite.
I colleghi dell’INAF di Roma insieme alla UAI si metteranno a disposizione del Pubblico presso l’Osservatorio di Frosinone per osservare insieme la Luna, proponendo conferenze e documentari scientifici.
UAIAttivissimi, come sempre in queste manifestazioni, gli Astrofili italiani con una pagina interamente dedicata all’Evento: MOONWATCH PARTY e un comunicato stampa
Per sapere dove sono tutti i Moon Watch Party organizzati da UAI visita QUESTA PAGINA.
Non mancano i Planetari tra i quali abbiamo INFINI.TO, il Planetario di Torino Museo dell’Astronomia e dello Spazio che organizza, sempre con INAF, il Moonwatch Party per sabato 12 ottobre.
Anche la SAIt – Società Astronomica Italiana è impegnata con il Planetario Pitagora di Reggio Calabria, in diverse serate dedicate alla Luna culminanti il 12 con una conferenza e l’osservazione del nostro satellite.
E infine il Planetario di Padova, dalle ore 21:00, sempre del 12, proporrà live: “I volti della Luna” un filmato e a seguire osservazioni della Luna ai telescopi.
In fondo alla pagina tutte le informazioni regione per regione.
NASA L’Istituto Nazionale di Astrofisica, in collaborazione con la NASA, e l’Unione Astrofili Italiani (UAI), organizzano serate pubbliche di osservazione della Luna sabato 12 ottobre 2013.
Il sito, in inglese, dell’Evento mondiale: observethemoonnight.org
INAF Per sapere dove sono i Moon Watch Party INAF vieni sulla nostra pagina Facebook Puoi seguire le novità su Moonight sul sito Media InafVuoi altre informazioni? Scrivi a caterina.boccato@oapd.inaf.it
I MOONWATCH PARTY REGIONE PER REGIONE (sempre in aggiornamento)
Calabria: Planetario Pitagora – SAIt – scarica il programma completo: Invito notte della Luna


Emilia Romagna: l’evento dalle ore 20.30 presso la sede dell’Osservatorio Astronomico di Bologna in Via Ranzani 1 e si svolgerà anche in caso di maltempo. Il programma sulla pagina Facebook.

Lazio: INAF e UAI manifestazione all’Osservatorio di Campo Catino (Guarcino – Frosinone) Scarica il programma: La Luna nel parco


Piemonte: INFINI.TO – Planetario di Torino Museo dell’Astronomia e dello Spazio Via Osservatorio, 30 -Pino Torinese alle ore 19:30 su prenotazione www.planetarioditorino.it/it/Notte_mondiale_della_Luna-438.html
Astrofili piemontesi: cielipiemontesi.oato.inaf.it


Sicilia: Catania alle 20:00 conferenza: “La conquista della Luna” e dalle 21 alle 23 osservazioni con i telescopi del Gruppo Astrofili Catanesi “G. Ruggeri”c/o Liceo Scientifico Statale “E. Boggio Lera”, via Quartarone, 3. Qui il programma.

Palermo: moonwatch party a Palazzo Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, il programma sulla pagina Facebook.

Toscana: Firenze – Osservatorio Astrofisico di Arcetri 21.00 e 21.30

Veneto: INAF di Padova e Asiago: solo su prenotazione all’ufficio informazioni e accoglienza turistica IAT Asiago: iat.asiago@provincia.vicenza.it; tel: 0424 462221.

Planetario di Padova: www.planetariopadova.it 

[fonte: MEDIA-INAF]



Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it