Dicono che quando ami davvero, non hai dubbi...

Dicono che quando ami davvero, non hai dubbi…

Sto vivendo una situazione di estrema confusione e non so con chi parlarne. Ho 19 anni e da 4 sono fidanzata con un ragazzo dolcissimo, serio, unico che mi ama come pochi ancora sanno amare. Lui ha 24 anni. Tra alti e bassi la nostra storia è sempre stata bellissima, spesso invidiata da molti. Io ho cominciato a lavorare da poco, ad essere indipendente e forse anche questo ha fatto scattare in me le domande che mi logorano da troppo tempo ormai: "Lo amo o mi lega a lui solo un profondo affetto?" "Perché quando non lo vedo sto bene?" "Perché troppo spesso non ho voglia di farci l’amore, di baciarlo, di dirgli semplicemente TI AMO?" Dicono che quando ami davvero, non hai dubbi. Io allora perchè ce li ho? Lui è un ragazzo molto pigro, non ha sempre voglia di uscire. Per me ha eliminato le amicizie perché, per come dice, non ne sentiva l’esigenza. Nell’ultimo periodo ho provato piacere nel ricevere le attenzioni di un ragazzo che, prima di fidanzarmi, mi piaceva molto, ma con cui non ho mai avuto nulla di fisico. Mi piace come mi guarda, come mi ascolta, sento le sensazioni che sentivo all’inizio col mio ragazzo. Quando si ama si può provare un’attrazione forte per un’altra persona? Tutte queste domande mi hanno portato alla decisione di allontanarmi dal mio ragazzo. Ne abbiamo parlato, gli ho spiegato di non avere più stimoli e di aver bisogno di tempo per capire. Abbiamo pianto entrambi e ci siamo abbracciati forte prima di lasciarci. Stasera è una settimana che non lo vedo. Durante la giornata, ci penso relativamente perché sono distratta dal lavoro (faccio la barista), poi però quando torno, mi riempio di domande. Riesco a stare senza di lui, in questo momento vorrei abbracciarlo ed essere sicura di potergli dare ciò che merita e ciò che lui ha sempre dato a me. Non riesco a capire cosa provo. Dentro di me sono sicura che tornerò da lui. Nonostante tutto abbiamo un rapporto bellissimo, ci capiamo, parliamo tantissimo. Stiamo bene nella semplicità. Lui dice che questa mia confusione è dovuta alla paura di un qualcosa di tanto serio alla mia giovane età ed è convinto che io lo ami perché sono ancora gelosa di lui e perché non piangerei e starei male se di lui non m’importasse. Ho bisogno di capire se lo amo. Come posso fare? Quali sono le prove da dare a me stessa? Tra un pò è Natale e sto malissimo al pensiero di non passarlo insieme. Spero di essere stata abbastanza espansiva e spero che qualcuno possa aiutarmi davvero.
Grazie in anticipo!,

Cara Michela,
è molto difficile parlare di sentimenti, soprattutto di quelli degli altri, perché nessuno meglio di te può sapere cosa provi.
Forse, al di là di ciò che senti, il rapporto è in un momento di stallo, quindi è necessario un cambiamento perché possa continuare. Rinunciare agli amici e agli svaghi porta inevitabilmente una relazione a logorarsi, è importante che la coppia viva anche fuori le mura di casa, condividendo esperienze, passioni, gioie e divertimento.
Inoltre siete molto giovani, quindi stare insieme per abitudine e per paura di sentire la mancanza non ha molto senso, perchè avete una vita davanti piena di stimoli  e se non siete convinti potreste distrarvi facilmente.
A questo punto ti consigliamo di prenderti il tempo che ti serve per capire e vedi se ti si schiariscono le idee dopo un primo momento di confusione.
Facci sapere cosa ne pensi…
Un caro saluto!,Michela, 19 anni,08-11-2013,Relazioni di coppia

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it