Mia sorella � autolesionista. Io non so davvero come comportarmi...

Mia sorella � autolesionista. Io non so davvero come comportarmi…

Mia sorella è autolesionista. Io non so davvero come comportarmi. Lei non vuole aprirsi con me o con i miei genitori e non sembrerebbe che voglia superare il problema. Questa storia va avanti da mesi e ormai io ho incubi quasi tutte le notti. Ogni volta che mia sorella va in bagno mi sento male perchè temo che possa tagliarsi. Non riesco più a guardarla senza che l’occhio mi cada sui polsi dove ci sono le ferite.vorrei davvero sapere come posso aiutarla.,

Cara Martina,
capiamo la tua preoccupazione, la situazione è molto delicata e complessa. In genere l’autolesionismo nasconde un disagio e un’angoscia davvero profondi.
Nonostante il tuo desiderio e istinto di aiutare tua sorella, riteniamo che da sola tu possa fare poco, ma sicuramente puoi starle vicino, farle sentire il tuo affetto incondizionato e parlare con lei per spingerla a chiedere aiuto.
È importante che lei ne parli con un adulto di cui si fida, magari se preferisce esterno alla famiglia. Intanto puoi consigliarle di rivolgersi al Consultorio della sua zona o, se frequenta una scuola, allo sportello d’ascolto se è presente. In questi contesti potrebbe trovare un modo per tirare fuori le sue preoccupazioni.
Noi restiamo a tua disposizione, facci sapere come procedono le cose.
Un caro saluto! ,Martina, 17 anni,17-01-2014,Relazioni familiari

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it