Le mestruazioni dopo l'assunzione della pdgd sono vere?...

Le mestruazioni che avvengono 1 settimana dopo l’assunzione della pdgd sono vere e proprie mestruazioni?…

Salve volevo sapere se le mestruazioni che avvengono circa 1 settimana dopo l’assunzione della pillola del giorno dopo, che da quanto leggo consistono in perdite ematiche, sono vere e proprie mestruazioni a tutti gli effetti oppure no. Cioè se fra l’assunzione della pillola e il verificarsi di queste “false mestruazioni” indotte dalla pillola stessa c’è stato un rapporto dove purtroppo si è rotto il preservativo quasi al termine del rapporto stesso, può lo stesso verificarsi una gravidanza? Sono in paranoia!!

Gabriele, 21 anni


Caro Gabriele,
l’assunzione della pillola del giorno dopo può dare sia perdite di sangue che sbalzi del ciclo, di solito le perdite sono meno abbondanti del vero e proprio ciclo mestruale, quindi se dovessero protrarsi per più giorni (perchè non accade sempre) potete regolarvi in base al flusso. Considera, inoltre, che la pillola del giorno dopo può anche dare oscillazioni del ciclo, quindi non preoccupatevi eccessivamente se dovessero esserci brevi ritardi o anticipi. Comunque il tutto dovrebbe tornare come era prima dell’assunzione della pillola del giorno dopo entro due o tre mesi. Se la tua ragazza dovesse avere perdite e alterazioni significative del ciclo, dovrebbe fare una visita ginecologica di controllo, per capirne le cause ed eventualmente cercare di regolarizzare il ciclo.
Per quanto mi riguarda il rapporto avuto dopo l’assunzione del contraccettivo d’emergenza, devi tenere presente che la pillola del giorno dopo previene la gravidanza attraverso molteplici azioni, secondo il momento del ciclo in cui viene utilizzata: è in grado di arrestare l’ovulazione, nel caso questa non sia ancora avvenuta; è in grado di ostacolare il passaggio degli spermatozoi verso l’utero e le tube, alterando la funzionalità degli stessi e modificando il muco cervicale, impedisce la fecondazione di un ovulo già rilasciato ostacolando l’incontro tra lo spermatozoo e la cellula uovo. Quindi non si può avere la certezza che il rapporto successivo non sia a rischio. Comunque da quello che scrivi non ci sembra che ci sia stata eiaculazione interna e poi c’è stato il ciclo, quindi il rischio ci sembra veramente minimo.
Se volete stare più tranquilli potete fare un test di gravidanza, così escluderete ogni dubbio residuo.
Per il futuro vi consigliamo di valutare l’utilizzo di un metodo anticoncezionale che vi faccia stare più tranquilli, naturalmente dopo aver consultato un ginecologo.
Un cato saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it