Ho avuto il ciclo, il test è negativo, ma sono in ansia lo stesso…

Salve dottori, sono la ragazza che vi ha scritto qualche giorno fa. Innanzitutto volevo ringraziarvi vivamente per la risposta immediata che mi avete dato. Ebbene, sono comunque tormentata da un’ansia tremenda, causata da un avvenimento successo circa cinque settimane fa. Sono stata a casa del mio ragazzo, e abbiamo praticato del petting un po’ spinto (non troppo, dato che io sono vergine). Lui era molto eccitato, e ho visto la fuoriuscita del tanto temuto liquido pre-eiaculatorio. Siccome era la prima volta che lo toccavo, inizialmente lui mi muoveva la mano. Ecco, temo che si sia unto le dita di questo liquido e, dato che subito dopo ha masturbato internamente me, ho paura che abbia potuto fecondarmi. Due giorni dopo ho avuto il ciclo, ma era diverso dai mesi precedenti. Infatti il rosso era più intenso del solito, e i “grumi” erano meno abbondanti del solito. La durata, comunque, è stata sempre la stessa (8 giorni). Non ho sintomi, ma vedo il mio seno diverso. L’areola è un po’ più grande, e si intravedono delle vene (non su tutto il seno, solo nell’areola). In più vedo che i miei capezzoli sono un po’ più scuri. Ho fatto il test ed è negativo, ma sono in ansia lo stesso, perché credo che questo sintomo sia caratteristico solo della gravidanza. In più ho un ciclo molto particolare, che salta mesi e mesi, quindi è inutile aspettare le mestruazioni questo mese. Credete che possa davvero essere rimasta incinta? Sono nel panico.

Miriana, 15 anni


Cara Miriana,
quando si affrontano le prime esperienze sessuali è normale avere dubbi e preoccupazioni, ma ci sentiamo di tranquillizzarti, perchè sia l’arrivo del ciclo che il test negativo, oltre al fatto che non c’è stato un rapporto completo e il petting col tuo ragazzo è avvenuto lontano dal tuo periodo fertile, sono tutti indici che portano ad escludere una gravidanza.
Per completezza di informazioni ti spieghiamo che, quando si concepisce, il corpo subisce un rapido cambiamento dei livelli ormonali. A causa delle modifiche ormonali, è possibile notare in una o due settimane che il seno si gonfi e/o sia dolorante. Inoltre l’area intorno ai capezzoli, chiamata areola, può scurirsi. Però la gravidanza non è l’unica cosa che può causare cambiamenti del seno. Le modifiche potrebbero anche essere causate da uno squilibrio ormonale che ha altre cause, da un cambiamento di pillole anticoncezionali, o potrebbero essere un semplice sintomo premestruale.
Quindi la tua ansia è legata a una tua paura che ti fa leggere ogni sintomo come un indice della situazione che più ti spaventa.
Per affrontare meglio la sessualità ti consigliamo sia di parlare col tuo partner delle tue preoccupazioni, in modo che insieme vi attiviate per prendere le precauzioni necessarie.
Inoltre sarebbe utile che tu consultassi un ginecologo col quale potresti individuare il metodo anticoncezionale più adatto alle tue caratteristiche ed esigenze. Se non sai a chi rivolgerti, puoi fare riferimento al Consultorio della tua città, dove potrai ricevere una consulenza ginecologica gratuita, nel rispetto della privacy, anche se sei minorenne e non accompagnata da un adulto.
Noi restiamo a tua disposizione per fornirti chiarimenti e supporto.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it