Cominciamo dal fatto che i miei mi odiano...

Cominciamo dal fatto che i miei mi odiano…

Allora..cominciamo dal fatto che i miei mi odiano. Stanno sempre a criticarmi e a dirmi che sono inutile, a mamma soprattutto non va mai bene quello che faccio,eppure mi ci impegno..
Non mi danno mai un pò di libertà, sempre chiusa in casa, non posso quasi mai uscire,andare alle feste oppure adesso che è estate, andare in piscina. Ho una sorella di 10 anni..e anche con lei per ogni cosa che fa la colpa viene data a me,dicono che sono grande e devo esse responsabile, ma a fare le altre cose sono piccola.. Ad Aprile sono scappata di casa..ma senza successo, so che non risolvo nulla.. ma sul serio, io andare avanti cosi non ce la faccio..

,

Cara Bianca,
l’adolescenza è un periodo molto difficile, si comincia a entrare in conflitto con i propri genitori per un bisogno fisiologico di autonomia e di libertà, allo scopo di costruire la propria identità e d’intraprendere un percorso individuativo.
Allo stesso modo anche i genitori si sentono disorientati, sentono vacillare il proprio ruolo e si spaventano nel vedere allontanare i propri figli. Il timore di dare libertà a volte è legato alla preoccupazione che possa accadere qualcosa e, soprattutto, di non riuscire a sopportare il distacco. Allora diventano polemici e critici, ma non per cattiveria, forse per paura.
Prova a parlarne con loro, fagli capire come ti senti e di cosa hai bisogno, siamo certi che contattando la parte affettiva riuscirete a trovare un punto d’incontro.
Un caro saluto!,Bianca, 15 anni,02-07-2014,Relazioni familiari

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it