Ultimamente ho ricominciato a tagliarmi i polsi e nessuno lo sa...

Ultimamente ho ricominciato a tagliarmi i polsi e nessuno lo sa…

Gentilissimi psicologi,
amo molto suonare diversi strumenti e ascoltare la musica.Ho bisogno di un urgente aiuto… Molte volte la musica mi distraeva dai pesi che ho dentro ma Ultimamente ho ricominciato a tagliarmi i polsi e nessuno lo sa.
Avevo promesso di non ricominciare a farlo ma lo stress, la solitudine, i sensi di colpa mi distruggono… Non riesco a sostenere più nessun tipo di peso.
Ormai ogni giorno sto periodicamente su pagine di Facebook per autolesioniste e depresse.
Forse è un po’ strano per la mia età già fare queste cose e pensare molte volte al suicidio… Ma io da sempre non ho mai pensato come le mie amiche…. È come se invece di avere 13 anni ne avessi 15-16.
Volevo chiedere un vostro aiuto per sfogarmi e riuscire a smettere di torturarmi i polsi… Vorrei smettere maggiormente per non essere scoperta da mia mamma e dalle persone a cui tengo di più, perché si potrebbero sentire in colpa o pensare cose orribili… E non voglio essere ne giudicata e ne sentirmi un mostro per far sentire in colpa le persone che mi circondano.
Grazie per aver letto le mie paranoie dato che delle seduto dallo psicologo non me le posso permettere.
Anche se non risponderete vi ringrazio lo stesso…
,

Ciao Anonimo non più anonimo,
siamo contenti che almeno con noi sei riuscita a sfogarti, averci scritto ti fa uscire dall’anonimato e ti da un volto; è davvero importante in questi momenti difficili aprirsi e parlare del problema che ci affligge. Non crediamo che non ci sia un’età giusta per stare male, e la cosa fondamentale è chiedere aiuto. Sicuramente, però, sei troppo giovane per sentirti così carica di sensi colpa e di dolore, tanto da sentirti in dovere di proteggere i tuoi familiari da un dispiacere o da una delusione. Probabilmente sei una ragazza molto sensibile che affronta questo difficile periodo adolescenziale con meno leggerezza rispetto alle tue coetanee; non per questo devi sentirti in difetto, ma comprendere che essere una persona più emotiva ed introversa può diventare una risorsa.
Accanirsi sul proprio corpo serve ad alleviare un dolore molto profondo, ma a volte serve anche per punirsi e tu scrivi più volte di vivere forti sensi di colpa. Vivere da soli un disagio così importante non è possibile; ti consigliamo vivamente di provare a parlarne con un familiare, un adulto di fiducia o anche allo psicologo dello sportello d’ascolto se presente nella tua scuola. Questo passo importante devi farlo solo per te, per imparare ad amarti di più e non per evitare che qualcuno lo scopra e ci rimanga male. Vedrai che troverai qualcuno che ti sosterrà in questo percorso.
Torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!,Anonimo non più Anonimo,02-09-2014,Disagio emotivo e/o psicologico,cutting

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it