fotogallery

Il mistero di Shigir Idol: l’antica statua nasconde il segreto della ‘creazione del mondo’

ROMA – Gli scienziati sono vicini alla datazione precisa dello Shigir Idol, la scultura due volte antica più antica delle piramidi egizie.
L’idolo è la più vecchia statua in legno del mondo, stimata ad almeno 9.500 anni fa, e conservata come in una capsula del tempo in una torbiera al margine occidentale della Siberia.
L’inquietante Shigir Idol è stata conservata “come se fosse in una capsula del tempo” in una torbiera ai margini occidentali della Siberia.
Secondo gli esperti russi la reliquia contiene informazioni codificate sulla “creazione del mondo”, un messaggio per l’uomo moderno dal Mesolitico dell’età della pietra.
La questione si sta trasformando in un dibattito tra gli accademici per una migliore comprensione dei simboli e dei pittogrammi del maestoso idolo, uno dei più importanti tesori della Russia.

shigir-idol

L’idolo, “raschiato con un cucchiaio di pietra” a ​​partire dal legno di larice, è alto 2,8 metri ma in origine si ritiene raggiungeva i 5,3 metri, come una casa di due piani.
Quasi 2 metri del manufatto sono andati perduti durante i disosrdini politici in Russia del 20° secolo, anche se l’archeologo siberiano Vladimir Tolmachev è riuscito a disegnare le immagini di tutti i pezzi nel 1914.

shigir-idol

I messaggi scolpiti nell’ornamento sono un mistero assoluto.
Alcuni dicono che le linee rette potrebbero raffigurare un orizzonte, come il confine tra terra e cielo, acqua e cielo, o il confine tra i mondi.

Una linea ondulata o a zig-zag simboleggiava l’elemento dell’acqua, o un serpente, o una lucertola, o un certo confine.

shigir-idol

Ma i segni potrebbero avere molteplici significati per gli antichi che hanno dato all’idolo sette facce, solo una delle quali è tridimensionale.
Queste potrebbero rappresentare glii spiriti che abitavano il mondo umano in tempi antichi.
Se così fosse, la posizione verticale delle figure (una sopra l’altra), probabilmente si riferisce alla loro gerarchia.

shigir-idol

Le immagini sul fronte e sul retro forse indicherebbero cl’appartenenza a mondi diversi.

Se fossero realmente raffigurati i miti sull’origine degli esseri umani e del mondo, la disposizione verticale delle immagini può riflettere la sequenza degli eventi. Gli ornamenti possono essere segni particolari che simboleggiano qualcosa di importante.
In pratica, Shigir Idol racconterebbe la storia della “creazione del mondo” come intesa dall’uomo Mesolitico.

shigir-idol

La statua è stata scoperta il 24 gennaio 1894 in una profondità di 4 m nella torbiera di Shigir, sul versante orientale degli Urali, a circa 100 km da Ekaterinburg.