fotogallery

I cani ‘leggono’ le emozioni degli uomini dall’espressioni del volto

cani-parole-linguaggio-cervelloROMA – Se vengono considerati i migliori amici dell’uomo un motivo ci sarà. E forse anche più di uno.
Secondo un recente studio, i cani sono in grado di comprendere emozioni quali rabbia e felicità “leggendo” le espresioni delle persone.
Non solo il tono della voce, dunque, ma anche uno sguardo viene interpretrato e capito.
Ciò che prima era solo un’ipotesi, adesso trova conferma grazie ad un esperimento condotto da un team di ricercatori del Research Institute Messerli Clever Dog Lab a Vienna.
Gli scienziati hanno coinvolto 24 cani in una serie di test di comportamento, presentando loro una serie di coppie di facce su un touch screen.

Hanno separato i cani in due gruppi: uno è stato addestrato con una ricompensa a scegliere le facce felici, e l’altro a selezionare volti arrabbiati.
I risultati hanno mostrato che i cani, per lo più Border Collie e pastori tedeschi, sono stati costantemente in grado di riconoscere un tipo di espressione rispetto all’altra.

cani-riconsocono-espressioni-volto

E soprattutto, quelli incaricati di trovare i volti sorridenti, sono risultati migliori, suggerendo che gli animali avevano già imparato di propria esperienza a guardarsi dalle espressioni di rabbia.
Successivamente hanno mostrato ai cani solo parti isolate del volto, o occhi o bocca.
Anche in questo caso, hanno dimostrato sorprendenti capacità di riconoscimento.

“Sembra che capiscano che degli occhi “sorridenti” hanno lo stesso significato di un sorriso, e che degli occhi arrabbiati hanno lo stesso significato di una smorfia di rabbia” spiega il co-autore dello studio, Corsin Mueller, scienzato cognitivo dell’Università di Vienna.

I risultati mostrano che i cani possono realmente imparare a identificare le espressioni facciali, capendo anche la differenza sostanziale tra un’emozione negativa, come la rabbia, e una positiva, come la felicità.