fotogallery

Port City, la prima città galleggiante presto realtà

ROMA – Lo sfruttamento dei terreni ad uso edilizio è intensivo e sta creando diversi danni. Ciò che rimane deve esser conservato e preservato con cura.
È da questo presupposto che parte l’ambizioso progetto di un nuovo profilo urbano: la città galleggiante.
Il blog di Casa.it racconta dell’idea di sviluppare una città per la conservazione ambientale e sociale della terra, a impatto ambientale pari zero. Il progetto è arrivato dalla società cinese CCCC in collaborazione con lo studio di architettura inglese AT Design Office.

citta-galleggiante

Port City, questo il nome della città galleggiante, è una struttura di quattro chilometri quadrati flottante composto da moduli esagonali collegati da tunnel sottomarini che creano una rete di strade e marciapiedi. Il progetto, totalmente eco-friendly, dovrebbe essere autosufficiente: dalla produzione di energia, a quella di frutta e verdura, fino alla gestione e smaltimento dei rifiuti, tutto potrà avvenire direttamente sull’ “isola”.

citta-galleggiante

Gli spostamenti verranno facilitati grazie ad auto elettriche a emissioni zero.
La città galleggiante sarà composta anche da moduli sottomarini e prevede insediamenti residenziali, turistici, negozi e spazi per il divertimento.

citta-galleggiante