fotogallery

Chi vedi, Einstein o Marilyn? La risposta ti stupirà

ROMA – Guarda l’immagine in basso.
Quando diventa più grande, cosa vedi?

illusioni-ottica-einstein-marylin-monroe

La maggior parte delle persone vede Albert Einstein.
Ma se siete tra quelli che vedono Marilyn Monroe, potreste avere bisogno di una visita dall’oculista.
Ad una distanza di visione normale, gli occhi sani dovrebbero essere in grado di scorgere le rughe sul viso di Einstein, permettendo al cervello di ignorare del tutto l’immagine della pin-up di Hollywood.

Questa classica illusione ottica è stata creata diversi anni fa da neuroscienziati del Massachusetts Institute of Technology (MIT).

A seconda di quanto bene si è in grado di mettere a fuoco, il tuo occhio sarà in gradeo di scegliere i dettagli.
Da vicino, siamo generalmente in grado di raccogliere i dettagli come i baffi e le rughe di Einstein.
Ma all’aumentare della distanza, o se la vostra visione è carente e crea un’immagine più sfocata, la capacità di raccogliere informazioni svanisce, lasciando il posto solo alle caratteristiche generali, come la forma della bocca, naso e capelli.
Al posto delle rughe di Albert, si vedrà la bellezza di Marilyn.

illusione-ottica-einstein-marylin-monroe

Il team del MIT, guidato dal dottor Aude Oliva, ha trascorso più di un decennio per la creazione di illusioni ottiche ibride che mostrano come le immagini possono essere nascoste con strutture, parole e altri oggetti.
Le immagini rivelano non solo problemi di vista, ma evidenziano anche il modo in cui il cervello elabora le informazioni.

Mettete alla prova la vostra vista e il vostro cervello con queste divertenti illusioni ottiche!

Nella riga superiore, da vicino, si può vedere che l'uomo a sinistra è arrabbiato, mentre la donna sulla destra ha un'espressione facciale placido. Spostati lontano, e le facce cambiano espressioni e persino generi.

Nella riga superiore, da vicino, si può vedere che l’uomo a sinistra è arrabbiato, mentre la donna sulla destra ha un’espressione facciale placido.
Spostati lontano, e le facce cambiano espressioni e persino generi.

 

A distanza di visione normale, si può vedere un delfino. Ma allontandosi un po', il mammifero si trasforma di un'auto.

A distanza di visione normale, si può vedere un delfino. Ma allontandosi un po’, il mammifero si trasforma di un’auto.

 

Queste immagini contengono antiche mappature della distribuzione della struttura cranica visibile solo da vicino. A distanza, tutto ciò che si vedrà sono due ritratti normali.

Queste immagini contengono antiche mappature della distribuzione della struttura cranica visibile solo da vicino. A distanza, tutto ciò che si vedrà sono due ritratti normali.

Questa immagine mostra un volto di donna che si trasforma in un gatto a distanza ravvicinata. Allontanatevi e tornerà normale.

Questa immagine mostra un volto di donna che si trasforma in un gatto a distanza ravvicinata. Allontanatevi e tornerà normale.