fotogallery

Buon Compleanno Snoopy! I Peanuts compiono 65 anni

ROMA – Il 2 ottobre del 1950, Charls Schulz dà vita ad una nuova serie di personaggi dei fumetti che di lì a poco conquisteranno il mondo.
Debuttano così le strisce comiche con protagonisti Snoopy, Charlie Brown, Linus e gli altri amici dei Peanuts.
La prima striscia è stata stampata solo su sette giornali: alla fine degli anni ’50, i Peanuts sono apparsi su centinaia di riviste vincendo anche il premio Reuben, il più alto riconoscimento dato dalla National Cartoonists Society.

peanuts-anniversario-65-anni-schulz

La prima striscia dei Peanuts, 2 ottobre 1950

La Peanuts-mania è esplosa nel corso del 1960, lasciando le sue impronte su tutto ciò che toccava.
Charlie Brown e gli altri apparvero anche sulla copertina del Time nel 1965.

peanuts-anniversario-65-anni-schulz

Il cast dei Peanuts è cambiato ben poco nel corso degli anni.
Dopo l’assassinio di Martin Luther King nel 1968, i fan chiesero a gran voce a Schulz di includere un personaggio nero.
La prima apparizione di Franklin avvenne così il 31 luglio dello stesso anno.
Successivamente, nel 1966, fece il suo debutto Piperita Patty, ragazza maschiaccio e personaggio atipico per l’epoca.
E poi 20 anni dopo la nascita dei Peanuts arriva Woodstock, il giallo compagno piumato di Snoopy.
Quando gli chiesero perché chiamò l’uccello come il celebre festival musicale, Schulz rispose semplicemente: “Perché no?”

peanuts-anniversario-65-anni-schulz

La saga di Charlie Brown, Snoopy, Lucy e Linus ”è probabilmente la storia più lunga mai raccontata da un essere umano”, come l’ha definita Robert Thompson, docente di cultura popolare alla Syracuse University.
In tutto Schulz ha prodotto più di 18.250 strisce in quasi 50 anni.

peanuts-cartoni-italia

La salute di Schulz ha cominciato a deteriorarsi nel 1990.
Venne colpito da un ictus nel novembre del 1999, fatto che compromese la vista, la memoria e la motivazione per disegnare.
Nel 14 dicembre dello stesso anno, ha annunciato il suo ritiro.
Schulz è morto per un infarto il 12 febbraio, un giorno prima della pubblicazione della sua ultima striscia domenicale, dove Snoopy saluta i fan e annuncia il ritiro del suo creatore.

peanuts-anniversario-65-anni-schulz

Nel suo periodo di massimo splendore, le strisce dei “Peanuts” sono state lette al giorno da 355 milioni di persone in 75 paesi, dando vita a una moltitudine di special, franchising e cortometraggi.
Nel 1965 arriva il primo special televisivo, A Charlie Brown Christmas, che a dicembre di quest’anno festeggierà il suo 50esimo anniversario.
E ancora, “Arriva Charlie Brown” (A Boy Named Charlie Brown), il primo film cinematografico che è stato rilasciato nel 1969, guadagnando 6 milioni di dollari al box office, elogiato dalla critica per il suo design ed è stato nominato per un Academy Award per la sua musica.

Dagli anni 70 in poi, si sono susseguiti altri tre film: “Torna a casa Snoopy” (Snoopy Come Home) nel 1972, “Corri più che puoi Charlie Brown” (Race For Your Life, Charlie Brown) nel 1977 e “Bon Voyage, Charlie Brown” (Bon Voyage, Charlie Brown… and Don’t Come Back!!!) nel 1980.