salute

Poliamore: quando un solo partner non basta

poliamoreSecondo voi quante persone si possono amare contemporaneamente? Secondo i poliamorosi più di una… L’ideale, infatti, di una relazione poliamorosa è avere rapporti sentimentali e/o sessuali con più partner nello stesso periodo.

Si ma non immaginatevi nulla di torbido o clandestino, per poliamore si intende la pratica (o la possibilità) di avere più di una relazione intima, sessuale o affettiva con il consenso esplicito di tutti i partner attuali e potenziali e nel pieno rispetto di tutti.
Il termine compare negli Stati uniti in alcuni articoli degli anni novanta ma in realtà nasce negli anni sessanta, anche se il concetto non è nuovo. L’utopista francese Charles Fourier ne aveva già parlato nel suo libro il nuovo mondo amoroso; la sua opera pubblicata postuma negli anni sessanta influenzò il clima culturale di quel tempo, sono gli anni del movimento di liberazione della donna e la nascita delle comuni in cui si mette in discussione il concetto classico di famiglia e c’è la valorizzazione dell’ amore libero e della promiscuità.
In Italia si parla di poliamore sul web almeno dal 2008 già perché il web è fondamentale nella diffusione di questo movimento da quando negli anni novanta negli Stati Uniti Jennifer Wesp creò il primo newsgroup sul poliamore su usenet.
Facebook, Twitter, Google+, siti web, blog e forum non sono solo il luogo delle informazioni ma soprattutto luoghi per riunirsi e farsi conoscere, per organizzare eventi a cui prendere parte e stare insieme in un “polipomeriggio” per un “polipicnic”.
Perchè il poliamore oltre la definizione è una filosofia di vita. la sua regola di base è che tutte le persone coinvolte siano informate, ciò significa onestà totale sulle altre relazioni che si intrattengono. Tutti devono sapere tutto. Quindi non c’entra nulla lo scambismo o il tradimento, Semplicemente, per i poliamorosi l’«esclusività» non è un fattore necessario per instaurare legami affettivi anche profondi. Partono dall’assunto che la monogamia non è l’unica scelta possibile, i poliamorosi sostengono che si può amare più persone contemporaneamente in modo autentico e rispettoso e non è una questione solo di sesso tanté che in alcuni casi si formano anche famiglie poliamorose.
Ovviamente sarà il tempo a dirci cosa succederà da un punto di vista culturale e sociale, se il poliamore si diffonderà sempre di più nella nostra cultura o sarà solo una fase come quella degli anni sessanta. Sicuramente è interessante l’aspetto comunitario, dello stare insieme, in un epoca in cui la tristezza e la solitudine sono bandite, se si può amare e stare con più persone contemporaneamente forse c’è meno possibilità di stare soli? E la fedeltà sempre più vista come un limite imposto dalla cultura non è in realtà anche uno sforzo a cui aspirare, un impegno evolutivo?
Riflettere su queste domande e sulle motivazioni autentiche che ci spingono a fare le nostre scelte è sicuramente un modo per migliorare e crescere come individui poliamorosi e non.

Lo sapevi che…

Poliamore.org è online da aprile 2012; nasce con l’ambizione di essere il riferimento per il poliamore in Italia. Rifacciamolamore.it nasce a ottobre 2013 e ha una missione più ampia, volendo continuare a trattare, a fianco del poliamore, più in generale, di non-monogamia, di forme di relazione e di sessualità non convenzionali.

La zoccola etica, traduzione della guida The Ethical Slut scritta dalle due psicologhe statunitensi Easton e Hardy, ha segnato un passo importante per il movimento poliamoroso negli Stati Uniti e rappresenta anche in Italia uno dei testi di riferimento su quest’argomento.

Per il quarto anno consecutivo il poliamore ha sfilato a giugno 2015 al Pride di Roma. Dal 2013 è entrato anche ufficialmente nel suo manifesto: «Ciascuna e ciascuno di noi merita ed esige riconoscimento e tutela […] dei poliamori e delle relazioni aperte come differenti forme di affettività che ciascuna e ciascuno di noi possa scegliere liberamente.»

Dubbi e domande…

Alda, 18 anni
Sono fidanzarta da 1 anno. poche settimane fa ho incontrato un ragazzo… abbiamo passato molte ore insieme… abbiamo iniziato a sentirci come amici, ma sentiamo entrambi che c’è qualkosa ke ci lega… qualscosa di più… tipo complicità… feeling…

Giulia, 13 anni
Sono indecisa tra due ragazzi… uno è un mio compagno di scuola e l’altro è un amico di famiglia…


Nel film di Woody Allen Vicky Cristina Barcelona si crea una movimentata storia sentimentale e sessuale che coinvolge un uomo e tre donne.