music and future

Jonny Blitz, l’amore sbagliato devastante come uno Tzunami

Jonny Blitz 2ROMA – Tzunami, scritto con la z e non con la s, è un errore, esattamente come la storia di cui parla. Tzunami è una canzone d’amore e racconta di una coppia giusta al momento sbagliato. La prima canzone in assoluto scritta dai romani Jonny Blitz è anche probabilmente la più amata dagli affezionati della prima ora. Da qui l’anomala scelta di riprendere, a distanza di quasi tre anni dall’uscita, un brano appartenente al disco di esordio – “Musica per chi l’ascolta la prima volta” (2013) – affonda le proprie radici nella forte esigenza che la band nutre di dare il giusto spazio a una fetta indelebile della loro storia musicale. Lo tzunami diventa metafora di una relazione burrascosa che trova, non solo nel testo, le sue corrispondenze.

era la donna più bella del mondo come la spiaggia a gennaio”

La storia del video di Tzunami è semplice. Dopo un live dicembrino, i Jonny Blitz si ritrovarono in spiaggia ed improvvisarono un live acustico che, da semplice “prova”, divenne un mini concerto estemporaneo, accolto da ignari passanti divertiti. Da qui, l’idea di colmare il vuoto di un videoclip, a suo tempo, mai girato e ora disponibile in versione davvero live, registrato in presa diretta e inscatolato sulla spiaggia laziale di Sabaudia, “come il tramonto a gennaio”, citando appunto la canzone stessa.


I Jonny Blitz sono corteggiatori moderni. Portatori di un amore metropolitano nato per caso sulla via della sera e proseguito sopra una spiaggia affollata, la mattina seguente. Cantano di storie mancate, sogni grandi, invenzioni stralunate ed estati infinite. Ambasciatori autentici della “nuova scuola romana”, rappresentano il perfetto connubio tra musica dʼautore e pop-rock band. I ricami di chitarra e lʼincedere frizzante delle ritmiche ben si sposano con una scrittura di rara efficacia, diretta, imprevedibile e ricca di brillanti citazioni. Colpa del Sole è il loro secondo disco, uscito per Maciste Dischi nel 2015. Precedentemente, nel 2013, hanno pubblicato e auto-prodotto “Musica per chi lʼascolta la prima volta”, accolto in maniera ottimale dal pubblico (oltre 60 date in un anno e mezzo) e dalla critica musicale (definito da frigopop.it, ad esempio, uno dei debutti dellʼanno).