Torna il “Premio Buone Pratiche di educazione alla sicurezza ed alla salute” intitolato a Vito Scafati

Il Premio, quest’anno alla sua X edizione, e’ rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado

vito scafidiRoma – Torna il “Premio Buone Pratiche di educazione alla sicurezza ed alla salute” intitolato dal 2009 a Vito Scafidi, il ragazzo morto per il crollo del controsoffitto della sua aula nel Liceo Darwin di Rivoli (Torino). Il Premio, quest’anno alla sua X edizione, e’ rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado. Queste potranno inviare progetti gia’ realizzati e riguardanti i seguenti temi: la sicurezza a scuola e sul territorio, l’educazione al benessere, l’educazione alla cittadinanza attiva. Potranno concorrere le scuole che invieranno progetti realizzati nell’anno scolastico 2014-2015 o nell’anno in corso 2015-2016.

I lavori dovranno essere frutto di un lavoro collettivo che abbia previsto il coinvolgimento attivo di alunni e docenti ed, eventualmente, di altri soggetti interni o esterni alla scuola. Le scuole vincitrici riceveranno un premio in denaro o in servizi da utilizzare per la scuola ed una targa; quelle menzionate, un attestato. Gli istituti premiati parteciperanno alla cerimonia che si terra’ a Roma nell’Aprile prossimo. Ogni progetto sara’ presentato attraverso la proiezione di un mini-video illustrativo, a seguito del quale i ragazzi e i docenti descriveranno le attivita’ svolte e verranno premiati da personaggi pubblici. Il bando scade il 9 Marzo 2016, tutte le informazioni su www.cittadinanzattiva.it. “Cittadinanzattiva” e’ un associazione impegnata da anni nel denunciare le problematiche relative all’edilizia scolastica, nell’intervenire sulle situazioni piu’ gravi e nel diffondere la cultura della sicurezza nelle scuole.