spettacolo

The Voice of Italy, giudici nuovi e un’unica certezza, Raffaella

the voice of italy 1ROMA – Il ritorno della “signora” della Tv e  tre nuovi coach – ciascuno con il proprio “marchio”, dal rap al pop – a caccia di talenti: Raffaella Carrà, Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali. Saranno loro, da mercoledì 24 febbraio in prima serata su Rai2, a occupare le quattro poltrone rosse  di “The Voice of Italy”. Quattordici puntate per tornare alla ricerca di talenti, partendo solo dalla voce. A condurre questa quarta edizione ci sarà ancora Federico Russo, mentre nei panni della V-Reporter sarà Angelina che mostrerà i retroscena e le curiosità, e interagirà con il pubblico da casa attraverso il sito ufficiale www.thevoiceofitaly.rai.it e i social network di “The Voice of Italy”. Il programma, inoltre, sarà seguito in diretta anche da Radio2 Rai con “The Voice of Radio2”.

Oltre i quattro coach, novità anche nello svolgimento delle quattro fasi della gara, durante la quale i talenti si esibiranno dal vivo con un’orchestra che eseguirà la grande musica italiana e internazionale. Le Blind Audition, le audizioni durante le quali i Coach non possono vedere il talento,  passeranno da cinque a sei, mentre per le due Battle: i Coach dovranno scegliere tre componenti della propria squadra anziché due,  e solo uno accederà alla fase successiva. Anche in questa edizione, inoltre, sarà valida l’opzione Steal, grazie alla quale i cantanti eliminati da un Coach, potranno essere recuperati da un altro. Seguirà la fase dei due Knockout, durante la quale i talenti si sfideranno con il loro cavallo di battaglia. Si arriverà così alla parte finale e più attesa dello show con i quattro Live, che decreteranno il vincitore di “The Voice of Italy”.

“The Voice Of Italy” è un programma realizzato da Rai2 in collaborazione con Talpa Italia, negli studi del Centro di Produzione Tv Rai in via Mecenate a Milano.

THE VOICE 4_GRUPPO COACHLe quattro fasi di “THE VOICE of Italy”:

 “Blind Audition”: ciascun Coach deve comporre la propria squadra scegliendo 21 talenti. La scelta avverrà “al buio”: il Coach dovrà valutare l’esibizione del talento basandosi solo sulla voce. Se un Coach è convinto della performance, preme il pulsante “I Want You”, la sua poltrona si gira verso il palco e il Coach potrà vedere il talento. Se il pulsante viene premuto soltanto da un Coach il talento entra automaticamente a far parte della sua squadra, se invece si girano più Coach sarà il talento a scegliere di quale squadra fare parte. Se nessun Coach preme il pulsante, il talento deve abbandonare la competizione. La prima fase del programma termina quando le squadre sono al completo con 21 talenti ciascuna.

 “Battle”: tre talenti della medesima squadra si scontrano sul “ring” cantando il medesimo brano. Al termine di ogni esibizione sarà il Coach a decidere chi potrà accedere alla terza fase. Grazie al meccanismo dello Steal i talenti eliminati potranno essere ripescati da un altro Coach (uno per Coach). Al termine delle Battle saranno quindi otto i componenti di ciascuna squadra (7 scelti ed uno recuperato con lo Steal).

“Knockout”: due talenti della stessa squadra si sfidano con un loro cavallo di battaglia. Al termine delle due esibizioni il Coach deciderà chi far accedere alla quarta fase. Il talento eliminato abbandona definitivamente la gara senza ulteriori possibilità di ripescaggio. Al termine ciascun Coach avrà individuato i 4 talenti che parteciperanno ai “Live Show”.

 “Live Show”: i cantanti di ciascuna squadra si esibiranno in veri e propri concerti accompagnati dal vivo dall’orchestra e supportati dal corpo di ballo. I Coach faranno qualsiasi cosa per aiutarli, anche esibirsi insieme a loro! Per rendere i “Live” ancora più spettacolari, i concorrenti avranno la possibilità di duettare anche con superstar nazionali e internazionali. Il pubblico sarà “dentro” al programma grazie alla tv, al web e ai social network; inoltre, insieme al giudizio dei Coach, gli spettatori determineranno attraverso il televoto, chi andrà avanti.

Man mano che le squadre si ridurranno di numero, la posta in palio diventerà più alta. Alla finalissima arriveranno solo 4 talenti, 1 per ciascuna squadra e il voto degli spettatori determinerà il vincitore di The Voice of Italy 2016 che si aggiudicherà un contratto di esclusiva discografica con Universal Music Italia.

 “THE VOICE of Italy” è sempre più social, interazione e commenti sul programma attraverso: Facebook /thevoiceufficiale; Twitter @THEVOICE_ITALY con gli hashtag #tvoi e per le squadre #teamcarrà, #teamdolcenera, #teampezzali, #teamkilla; Instagram thevoice_italy; Vine @thevoice_italy.e Snapchat TVOI.

Il sito ufficiale thevoiceofitaly.rai.it offrirà al mondo della rete le dirette in streaming e un “second screen” condotto da Angelina sul web con i contenuti extra: curiosità sul programma, backstage e interviste esclusive.