fotogallery

Jurassic World: 8 fatti che non sapevi sui dinosauri

I dinosauri protagonisti su Canale 5 con Jurassic World. Ma quanto è vero quello che abbiamo visto nel film? E quanto sappiamo dei giganti preistorici?

dinosauriROMA – Dopo 22 anni la saga giurassica è tornanata nei cinema e con Jurassic World i i giganti preistorici hanno conquistato ancora i botteghini mondiali.
Nonostante le ricostruzioni grandiose del film, in realtà c’è ancora molto che i paleontologi non conoscono sui dinosauri.
Tante le teorie formulate e smentite nel corso degli anni, altrettante le scoperte sorprendenti che hanno ribaltato la nostra comprensione di queste affascinanti creature preistoriche.
Piccoli, grandi, erbivori, carnivori: una grande varietà di dinosauri hanno abitato la Terra tra i 230 e i 66 milioni di anni fa.
Il MailOnline propone alcuni dei fatti più sorprendenti su queste creature, piccole curiosità che non tutti possono dire di conoscere.
La lista di seguito, è una selezione estratta da “101 Gigantic facts about dinosaurs”, dall’ultimo numero del megazine “How It Works”.

1. DINOSAURI MATUSALEMME
Estinzione dei dinosauri
I paleontologi stimano che i grandi dinosauri avessero un’aspettativa di vita che andava dai 75 ai 300 anni.
Tuttavia, queste stime sono state fatte sulla base delle informazioni che abbiamo sugli animali a sangue freddo: in pratica, se fossero stati a sangue caldo avrebbero avuto una vita molto più breve.
Al momento, infatti, i paleontologi si dividono sulla natura dei dinosauri.
Alcuni dinosauri erano così grandi – come l’apatosauro/brontosauro – che se fossero stati a sangue caldo si sarebbero “cotti” internamente.
Da qui l’ipotesi che questi “bestioni” fossero a sangue freddo e a lunga vita.

dinosauro

Alcuni hanno suggerito che invece potrebbero essere stati ‘omeotermici’ – ossia, potevano mantenere i loro corpi a una temperatura quasi costante.
Il paleontologo Michael D’Emic della Stony Brook University di New York ha recentemente contestato questa conclusione, sostenendo che fossero animali a sangue caldo, proprio come i mammiferi di oggi.

In conclusione, erano animali a sangue freddo o a sangue caldo?
La domanda, o meglio, la sua risposta, è fondamentale per comprendere la loro evoluzione, ma ad oggi resta ancora un mistero.

2. USIAN BOLT SAREBBE STATO PIU’ VELOCE DEL T-REX
dinosauri
Le simulazioni al computer di un T-rex in corsa hanno suggerito che aveva una velocità massima di circa 29 km/h.
Anche se non era abbastanza veloce per raggiungere un’auto, come in Jurassic Park, lo era certamente per catturare la maggior parte degli esseri umani.
A meno che tu non sia un atleta come Usain Bolt, che può correre fino ai 44 km/h.
Anche Bolt, però, avrebbe lottato per sfuggire alle grinfie del Dromiceiomimus, che poteva correre fino ai 60 km/h.

3. L’ARGENTINOSAURO ERA PIU’ LUNGO DI UNA BALENA AZZURRA
dinosauri
Il titolo di dinosauro più grande è stato a lungo contestato, e ogni nuova scoperta ribalta la classifica.
Ma questo non toglie nulla al massiccio Argentinosauro, che pesava circa 70 tonnellate.

Ha vissutro 97-94.000.000 anni fa, e si pensa abbia misurato fino ai 40 metri di lunghezza per 7,3 metri di altezza.
Una balena blu, in confronto, misura un'”irrisoria” lunghezza di 30 metri, anche se è piuttosto pesante (circa 200 tonnellate).

4. DOPPIA ESTINZIONE
dinosauri
La maggior parte delle persone sono consapevoli del fatto che 66 milioni anni fa, durante il Cretaceo-Terziario, avvenne un’estinzione di massa, quando un corpo celeste spazzò via oltre il 75 per cento di tutte le specie sulla Terra.
Tuttavia, non è stata la prima dino-tragedia.
Un evento in precedenza noto come estinzione di massa del Triassico-Giurassico si verificò circa 201.3 milioni di anni fa.
Le cause non sono note, ma si pensa – oltre al più gettonato corpo celeste – anche a drastici cambiamenti climatici.
Furono spazzati via molti animali terrestri, ma ciò permise ai dinosauri più grandi di dominare il mondo preistorico.

5. DINOSAURI CON LE PIUME
dinosauri
Ebbene sì, nonostante l’aspetto inquietante della saga di Jurassic Park, i velociraptor erano molto più simili a polli-killer.
Ma la ricerca in questi ultimi anni ha suggerito che questi animali, come molti altri dinosauri, erano coperti di piume, anche se, quasi certamente, non potevano volare.
Nel 2014 è stato anche scoperto nella lontana Siberia un dinosauro con becco e piume, suggerendo che le squame sono state sostituite presto nell’evoluzione dei dinosauri.

6. ANCHE I DINOSAURI AVEVANO LE PULCI
dinosauri
Se si pensa che gli insetti moderni siano fastidiosi, dedicate un pensiero ai “poveri” dinosauri.

Diverse prove hanno suggerito che durante il Cretaceo (145-66 milioni di anni fa) e nel periodo Giurassico (201-145 milioni di anni fa), le pulci Pseudopulex jurassicus e Pseudopulex magnus si erano appositamente adattate a banchettare con i dinosauri.

Questo significa che avevano lunghi artigli per tenersi sui dinosauri, e un morso simile a una siringa ipodermica.
Le femmine più grandi sarebbero state di 20,6 millimetri di lunghezza, mentre i maschi avrebbero raggiunto i 14,7 millimetri, entrambi 10 volte più grandi delle pulci moderne!

7. UNA GRANDE FRITTATA
dinosauri
Le più grandi uova di dinosauro, che sono state trovate in Mongolia nel 1990, misurano circa 45 centimetri di circonferenza e 60 centimetri di lunghezza.
Sebbene ne uscirebbe una frittata gigante, rispetto alle dimensioni dei dinosauri adulti, sono ancora sorprendentemente piccole.

8. I DINOSAURI SONO FRA NOI
dinosauri
Nel 19° secolo sono stati scoperti i resti fossili di un dinosauro piumato chiamato Archaeopteryx, e da allora è stata fornita la prova che collega i dinosauri agli uccelli.
Si pensa che i primi uccelli cominciarono a evolversi da teropodi carnivori nel tardo Giurassico, e pochi siano riusciti a sopravvivere all’estinzione di massa, dando luogo ad alcune delle specie di volatili che vediamo oggi.
Si pensa che non siano solo gli uccelli ad assomigliare ai dinosauri.
Gli antenati dei coccodrilli moderni potrebbero aver vissuto allo stesso tempo dei dinosauri, e alcuni hanno suggerito ci possa essere un legame tra le due specie.