ambiente

Il livello dei mari è cresciuto troppo: l’allarme degli scienziati

mare

ROMA – Cresce sempre di più tra gli scienziati, l’apprensione dovuta ai cambiamenti climatici. L’ultimo allarme arriva da uno studio pubblicato dall’Accademia americana delle Scienze. Dai dati emerge una situazione molto preoccupante: nell’ultimo secolo, tra il 1900 e gli anni 2000 il livello dei mari e degli oceani della Terra è aumentato di 14 centimetri, un innalzamento superiore a quello dei 3mila anni precedenti. Un ‘danno’ iniziato quindi con l’era industriale. Negli ultimi cento anni dunque, a causa dell’inquinamento, le acque si sono innalzate più che in 3000 anni di storia ‘pulita’.

Per Robert Kropp professore presso il dipartimento di Scienze della Terra alla Rutgers University, in New Jersey: ” l’aumento del livello degli oceani ha addirittura subito un’accelerazione negli ultimi 20 anni”.

Per portare a termine lo studio, gli esperti hanno utilizzato anche dei rilevamenti compiuti sulle maree in 66 diverse aree del mondo negli ultimi 300 anni, giungendo alla conclusione che il livello del mare “crescerà molto probabilmente da 51 cm a 1,3 metri nel secolo in corso, se il mondo continuerà a dipendere in larga misura anche dai combustibili fossili”.