attualita

AlmaDiploma, ascensore sociale bloccato per i diplomati

almadiploma 2ROMA – “Fra i diplomati del 2014 che provengono da contesti avvantaggiati dal punto di vista economico e’ nettamente piu’ frequente l’iscrizione all’universita’ dopo il diploma: 81% contro il 52% di chi proviene da contesti meno favoriti”. La decima indagine condotta dalla fondazione Almadiploma mostra un quadro in cui l’ascensore sociale del nostro Paese e’ ancora bloccato.

Tra i ragazzi che entrano direttamente nel mercato del lavoro subito dopo il diploma, la maggior parte vengono da famiglie con genitori “in possesso al piu’ di un titolo di scuola dell’obbligo”: sono il 38%,  contro il 32% di chi ha padre e madre in possesso di un diploma di istruzione superiore e il 22% di quelli che  hanno almeno un genitore laureato. Lo studio, svolto indagando su un campione di 15mila ragazzi in 300 istituti superiori, intervistati a uno, tre e cinque anni dalla fine del percorso d’istruzione secondaria, ha evidenziato inoltre che ad un anno dal conseguimento del titolo 65 diplomati su 100 proseguono la propria formazione e sono iscritti ad un corso di laurea (il 52% ha optato esclusivamente per lo studio, il 13% frequenta l’universita’ lavorando), mentre il 31% ha preferito iniziare subito a lavorare. Di questi, Il 18% lavora solamente, mentre il 13% studia e lavora.

“I restanti 17% – evidenzia ancora lo studio- si dividono tra chi e’ alla ricerca attiva di un impiego (13%)” e chi invece (4%) non cerca un lavoro.  A cinque anni dal diploma, invece, il 38% delle  persone intervistate si dedica esclusivamente al lavoro, il 13% alterna lavoro e studio, mentre e’ ancora impegnato soltanto negli studi universitari il 45% dei ragazzi, e il 12% cerca un occupazione.
I dati sulla condizione dei diplomati in Italia sono stati presentati oggi al Miur- Ministero di Istruzione, Universita’ e Ricerca, alla presenza del sottosegretario di stato Gabriele Toccafondi e del direttore generale del Miur, Carmela Palumbo che sono intervenuti insieme a  Mauro Borsarini, Presidente Almadiploma, e al Direttore Renato Salsone.