salute

Il cellulare? Diario dei segreti per 8 italiani su 10

cellulare

ROMA – Un vero e proprio scrigno dei segreti 3.0.  Questa è la considerazione che il 90% degli italiani attribuisce al proprio telefonino. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto dall’Eurodap, l’Associazione europea disturbi da attacchi di panico, secondo cui quasi la totalità dei possessori di un cellulare teme che qualcuno possa accedere ai dati del proprio telefonino. Per questo, otto persone su 10 usano e pin e blocchi per proteggere il proprio dispositivo.

Per giungere a queste conclusioni, l’Eurodap, ha coinvolto 1.500 persone di età compresa tra 18 e 60 anni. Il 10% degli intervistati ha ammessodi prestare attenzione a ciò che scrive per non offendere o compromettere i rapporti con amici e familiari

Secondo la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente Eurodap: “I genitori e poi gli amici sono la ‘minaccia’ più importante per i ragazzi fino ai 25 anni. Le persone dai 25 ai 50 anni temono invece che il telefono possa finire nelle mani di compagni o compagne, mogli o mariti. Paura poi per il giudizio dei figli. E anche gli over 60 vogliono custodire cellulare ed eventuali segreti che contiene. Soprattutto dai figli”.

Ciò che emerge dallo studio quindi, è che il cellulare sta diventando sempre di più un oggetto dal forte significato psicologico e fonte di stress.