spettacolo

Per Amor Vostro, nuova vita per il film con Valeria Golino

Valeria Golino 3ROMA – Il 17 settembre 2015 Per amor vostro”, film di Giuseppe Gaudino, è uscito in alcune sale cinematografiche italiane , a dire la verità poche, dopo essere stato presentato in Concorso alla 72° Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Un peccato, la scarsa distribuzione, se non altro perché il pubblico ha perso l’occasione di ammirare una bravissima Valeria Golino che, nel ruolo della protagonista, si è aggiudicata, proprio a Venezia, la Coppa Volpi come miglior interprete femminile. Questo secondo lungometraggio del regista partenopeo – il primo, “Giro di lune tra terre e mare”, è del 1997 – è stato riproposto, ieri, in un bistrot dal profumo vintage di uno storico quartiere di Roma, il Pigneto, in presenza dello stesso regista, di Valeria Golino e buona parte della produzione. Un evento che verrà replicato il 18 e il 23 Marzo.

 

Anna, interpretata dalla Golino, è una donna coraggiosa, suo il timone dell’intera narrazione che attracca nel porto del realismo, dell’immaginazione e della sfera simbolica. I temi del film sono già noti al grande pubblico ma sono stati rappresentati sul grande schermo in modo singolare e audace. Il regista ci riporta nel teatro greco del VI secolo a.C dove i coreuti avevano il compito di introdurre la prossima scena con il canto e potevano assumere un tono di dissenso nei confronti del personaggio. Il coro si comportava come una folla e molto spesso rispecchiava il pensiero del pubblico. A differenza delle tragedie greche, però, Gaudino sceglie un coro partenopeo e popolano, che viene esaltato da una voce narrante, dal chiacchiericcio delle malelingue e dalle voci che erano nella testa di Anna. Il film è girato in piano sequenza e in bianco e nero, o meglio, con una prevalenza del bianco e del grigio. A questo proposito il regista – rispondendo ad una domanda di diregiovani.it se la scelta del colore fosse puramente stilistica o per esaltare il tormento, l’afasia e l’apatia di Anna, che vede il buio pure col giorno -, ha spiegato “i colori abbandonano Anna nel suo stato di apatia ma esplodono ogni volta che lei ha un contatto con la sua anima. I colori del film provengono dal suo subconscio. Sogna a colori con la sua immaginazione attraverso la quale abbandona ogni freno”.

Per amor vostro” è una pellicola che trascina lo spettatore nella percezione di non sapere che tempo si sta raccontando, è un film attuale ma sembra un film degli anni ’70 come Una giornata particolare” di Ettore Scola. Sofia Loren come Anna, donne mediterranee che badano ai figli con amore e incassano, in silenzio, un amore malato con il marito. In questa ambiguità giocano un ruolo fondamentale i costumi e le musiche che Anna e i suoi figli ascoltano alla radio. “Per amor vostro” è molto realistico, racconta aspetti culturali e azioni illegali che esistono da sempre: la continua ricerca del denaro, l’usura e l’incapacità di comunicare (rappresentata dai cartelli del gobbo che muoveva Anna o dal linguaggio dei segni).

Valeria Golino 2

La scheda: -“Per amor vostro, regia Giuseppe Gaudino; produzione Buena Onda,Eskimo,Figli del Bronx, Gaudri, Bea Production Company, Minerva Pictures Group, con Rai Cinema; cast Valeria Golino, Adriano Giannini, Massimiliano Gallo, Elisabetta Mirra, Edoardo Crò.